Blitz antipedofilia: video terribili

L'indagine internazionale vede la cooperazione tra polizia tedesca e italiana

pubblicato il 20/06/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

L'indagine a carattere internazionale, è iniziata due anni fa e  vede la collaborazione tra la polizia tedesca BKA e il Compartimento di Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma coordinata dal pool "reati sessuali" della Procura di Roma. Sono state  denunciate 92 persone e ne sono arrestate 17  in tutta Italia. A questi ultimi è stato contestato il reato  di pornografia minorile e detenzione di materiale pedopornografico. 

Dalle polizie postali dei due paesi sono stati trovati  migliaia di file divulgati, da utenti italiani e stranieri, su circuiti telematici di file sharing, anche attraverso il Deep Web, durante le indagini sono stati sequestrati anche  computer, smartphone, tablet e diversi hard disk protetti da un sistema sofisticato di crittografia.

I video sono terribili raffigurano bambini piccoli abusati, umiliati e talvolta seviziati. I colpevoli  uomini tra i 25 e i 75 anni, di ogni  estrazione sociale, tra questi anche alcuni professionisti e un maestro di scuola elementare, sono finiti in manette.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password