Viterbo: "Vento di maestrale" contro la gestione illecita dei rifiuti

E' in corso un'operazione delle forze dell'ordine contro gestione dei rifiuti nella provincia di Viterbo

pubblicato il 03/06/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Più di 50 carabinieri del comando di Viterbo sono impegnati nell'operazione  'Vento di Maestrale'. I  carabinieri collaborano con altri comandi provinciali competenti, 25 militari del Noe di Roma e 38 agenti della polizia stradale di Viterbo.

Il blitz,  tocca le province di Viterbo, Roma, Terni e Latina e ci sono già  9 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Viterbo. I reati sono: frode in pubblica fornitura, falso materiale, falso ideologico e abuso d'ufficio. In corso perquisizioni negli uffici amministrativi  e il tutto questo si è avuto nella gestione dei rifiuti nella provincia di Viterbo e per  la raccolta e l'igiene urbana della stessa città.

Sono in corso attualmente  anche perquisizioni di enti pubblici incaricati dello smaltimento dei rifitui e sono perquisite anche  le sedi legali e operative delle società oggetto di indagine. E' stato sequestrato anche  un  impianto di trattamento meccanico biologico dei rifiuti. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password