Bullismo: ragazza disabile presa a sassate dai compagni

L'increscioso fatto accaduto a Milano, la ragazzina ha riportato lievi ferite

pubblicato il 25/05/2015 in Attualità da Lucia Di Candilo
Condividi su:
Lucia Di Candilo

A Milano  una ragazzina disabile a causa di un ritardo psichico è stata aggredita dai suoi coetanei mentre si trovava in un giardino pubblico.

Secondo i racconti della madre, la ragazza sarebbe stata fatta oggetto di un lancio di sassi da parte del gruppo di ragazzini allontanati poi dalla madre. La donna si è immediatamente rivolta al servizio di soccorso del 118 per alcune lievi ferite riportate dalla ragazzina di appena 13 anni. Sul caso sta indagando la polizia, messa al corrente dell'accaduto dagli operatori del 118. 

Secondo quanto ricostruito, la ragazzina è stata aggredita ieri attorno alle 19.50 da almeno 4-5 coetanei. I bulli prima l'avrebbero presa in giro, poi sarebbero passati al lancio di sassi. La ragazza, in lacrime per il dolore e per l'umiliazione, ha chiamato al cellulare la madre, che si trovava poco distante e che è intervenuta avvertendo contemporaneamente il 118.

In seguito sono state messe al corrente dell'accaduto anche le Forze dell'Ordine ma all'arrivo degli agenti, gli aggressori avevano già lasciato il giardino pubblico di via Gonin, tra via Inganni e via Giambellino. La 13enne è stata accompagnata in condizioni non gravi all'ospedale San Paolo di Milano, dove i medici le hanno riconosciuto una prognosi di 4 giorni per le lievi lesioni provocate dalle sassate e per dei graffi riportate a una spalla.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password