Attentato di Tunisi: arrestato nel Milanese uno dei terroristi

Era arrivato In Italia con un barcone a febbraio

pubblicato il 20/05/2015 in Attualità da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

MILANO - E' stato arrestato, nella serata di ieri, uno degli attentatori del Museo del Bardo di Tunisi, in cui hanno perso la vita 25 persone tra cui moltissimi turisti. Gli uomini della Digos hanno fermato l'uomo, un ventiduenne marocchino di nome Touil Abdelmajid, a Gaggiano, nell'hinterland milanese.

Il giovane, nei confronti del quale era stato già emesso un mandato di cattura a livello internazionale per omicidio e sequestro di persona, era giunto in Italia con un barcone lo scorso febbraio sbarcando a Porto Empedocle insieme ad altre 90 persone. Ieri sera è stato trovato nella casa in cui alloggiano la madre e i fratelli, tutti con regolare permesso di soggiorno. 

Attualmente sulla sua testa pende un provvedimento di espulsione emesso dal questore di Agrigento giacché secondo le autorità tunisine Abdel Majid Touil avrebbe preso parte all'attentato di Tunisi sia in fase di progettazione che in fase esecutiva.

Il ventiduenne marocchino non è stato l'unico ad essere arrestato: già a due settimane di distanza dall'attentato era stato tratto in arresto il capo della cellula terroristica di Tunisi trovato in Belgio, da quel momento le indagini non si sono mai fermate, arrivando sino ad oggi.

 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password