Arrestato imprenditore edile a Milano. Sequestrati beni per milioni di euro

Il complice è agli arresti domiciliari. Indagato anche l'ex senatore De Gregorio

pubblicato il 02/04/2015 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

La guardia di finanza ha arrestato un imprenditore edile a Milano con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata ad attività illecite di investimento. Agli arresti domiciliari è finito un complice dell'imprenditore e tra gli indagati figura il nome di un politico, ex senatore del pdl.

Si chiama Sergio Gavinelli l'imprenditore che stamattina è stato arrestato in Lombardia insieme ad un complice, il quale ora è agli arresti domiciliari. L'uomo d'affari avrebbe ricevuto milioni di euro da altri imprenditori italiani senza dichiararli al fisco. Gavinelli avrebbe poi depositato i capitali illeciti su conti correnti cifrati in istituti elvetici e su consiglio dei suoi collaboratori, avrebbe investito tali somme di denaro in attività immobiliari attraverso società filtro.

L'imprenditore Gavinelli si sarebbe servito quindi di decine di società sia in Italia che all'estero, tra cui “La Grolla” e la società agricola “San Marzano Oliveto Srl”. Sono stati sequestrati beni per 85 milioni di euro, tra cui hotel, appartamenti, box e negozi. I due imprenditori sono accusati di associazione a delinquere finalizzata ad attività illecite di investimento. Tra gli indagati c'è anche l'ex senatore del Pdl Sergio De Gregorio.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password