Scoperti rifiuti tossici in provincia di Taranto

In un’area di ventimila metri quadrati sono stati abbandonati rifiuti pericolosi

pubblicato il 24/02/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Il nucleo operativo ecologico di Lecce ha messo sotto sequestro una zona di circa ventimila metri quadrati in contrada Feliciolla nel paese di Statte nella provincia di Taranto. L’area, proprietà di una società agricola, è invasa da rifiuti abbandonati senza nessuna precauzione , rifiuti speciali pericolosi, nello specifico: scarti da demolizioni edili, cavi elettrici, , rifiuti elettronici, pilastri di cemento armato, materiali plastici, rifiuti ferrosi, pneumatici, vetro, guaine per coibentazioni edili, sfalci di potatura e parti di motocicli. Le indagini sono scattate grazie alla segnalazione del 6° nucleo elicotteri di Bari, da sempre preposto al monitoraggio del territorio. Il rappresentante legale della società è stato segnalato a piede libero alla Procura della Repubblica di Taranto per gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi e realizzazione di discarica abusiva. Informata anche l'amministrazione comunale per i provvedimenti di cui è competente.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password