Muore bambino di 5 anni: si sospetta meningite

Roma: allarme tra i genitori. Rischio epidemia?

pubblicato il 09/12/2014 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Sabato scorso è morto per una sospetta meningite un bambino di appena cinque anni. Il piccolo è stato trasportato all'ospedale dell'Eur ancora cosciente, ma dopo il trasferimento al Gemelli è deceduto. Si scongiurano allarmismi, intanto è stata effettuata la profilassi antibiotica ai compagni e affini alla famiglia.

Il bimbo di cinque anni, deceduto lo scorso sabato 6 dicembre, a causa di una meningite, frequentava la scuola materna comunale in zona Laurentina a sud di Roma. Con la febbre altissima è stato trasportato all'ospedale S. Eugenio del quartiere romano Eur, poco distante dalla scuola materna. Erano circa le undici quando il bimbo è stato ricoverato cosciente ma con un quadro clinico preoccupante. Si è ipotizzato che il bambino abbia contratto l'infezione, e per questo è stato trasferito al policlinico universitario Agostino Gemelli, nel quale sono presenti il reparto di malattie infettive e di rianimazione adeguati. Il piccolo però non ce l'ha fatta; è scattato quindi l'allarme tra le famiglie dei bambini che sono entrati in contatto con la vittima. È stata effettuata quindi la profilassi antibiotica, ma si vuole evitare il dilagare del panico. Infatti, sostiene l'epidemiologo dell'istituto superiore di Sanità Gianni Rezza, i casi di meningite in Italia sono di solito sporadici (max. 200 casi all'anno). Il preside della scuola materna ha poi assicurato di avere richiesto la disinfestazione dell'istituto e ha mostrato il suo cordoglio e vicinanza nei confronti dei genitori del bimbo precocemente scomparso.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password