Sequestrati animali dai circhi Martin Show e Krones in Sardegna

Trasportati in Toscana per opera della Lav, al Centro di recupero di fauna esotica di Semproniano.

pubblicato il 26/10/2014 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

È stato un maxi sequestro quello avvenuto ieri mattina in Sardegna, di 19 animali del circo che venivano tenuti irregolarmente, sfruttati e maltrattati. Dal porto di Olbia sono stati imbarcati con destinazione il porto di Civitavecchia, dove stamattina con i mezzi idonei sono stati portati sino in Toscana. A breve gli ultimi quattro animali, per i quali sono necessarie misure particolari, saranno prelevati dall'isola sarda e portati anche loro in Toscana.

L'operazione di sequestro è avvenuta grazie all'intuizione della Lav, lega anti vivisezione, il cui vicepresidente, Roberto Bennati, ha spiegato l'importanza di essere riusciti a liberare gli animali, un obiettivo in cui hanno creduto e che sono riusciti a raggiungere.
Dopo un viaggio di 12 ore, stamattina, intorno alle 6 e 30, è arrivato un convoglio con gli animali sequestrati ieri in Sardegna. Sono stati portati con i mezzi adeguati, nonostante le difficoltà di trasporto di alcune specie, al Centro di recupero di fauna esotica di Semproniano, in Toscana, dove gli animali resteranno sino a nuove disposizioni. Tra le specie trasportate ci sono una leonessa, un pappagallo Ara, due dromedari, una zebra, un incrocio cavallo-zebra e diversi altri. Il trasferimento degli animali è avvenuto in seguito ad un provvedimento di sequestro richiesto dalla Procura di Tempio Pausania e confermato anche dal Tribunale del Riesame, attraverso il quale il corpo forestale dell'isola ha potuto salvare 19 animali dalle “grinfie” dei circhi “Martin Show” a Tortolì e “Krones” a Sassari; ma non è la prima volta che i due circhi si trovano coinvolti in sequestri e denunce.  Gli agenti della forestale, insieme al personale della Lav hanno portato gli animali in un luogo più idoneo al loro benessere. Saranno poi trasferiti dalla Sardegna anche gli altri quattro animali sequestrati, per i quali la Lav ha già trovato una sistemazione. La Lega anti vivisezione spera che sia questo sequestro un monito far sbloccare le tre proposte di legge per vietare l'uso di animali e sostenere invece il circo contemporaneo.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password