Tentato sequestro. Il padre ha inventato tutto

Ha ritrattato di fronte ai carabinieri. Si sentiva in colpa.

pubblicato il 30/09/2014 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Il padre del bambino di 3 anni, ritrovato dopo essersi allontanato dai genitori, ha ammesso di aver inventato la storia del tentato sequestro.

È successo 2 giorni fa a Bergaro Torines, in provincia di Torino, durante una festa paesana. Un padre ha allertato i carabinieri denunciando la scomparsa del figlio di 3 anni e poi ha dichiarato di averlo trovato in compagnia di un uomo di origine slava. Dalla prima testimonianza, l'uomo avrebbe corso verso il figlio urlando e intimando al presunto sequestratore di lasciarlo, obbligandolo alla fuga. Da successive dichiarazioni sempre del padre, quest'ultimo ha parlato anche di una breve colluttazione avvenuta con il sequestratore prima che salisse nell'auto con il complice.
Fatto sta che tutto era pura fantasia dell'uomo. Alex Giarizzo ha confermato di avere denunciato il falso per paura di ammettere la sua distrazione. A smentire le bugie sono state i video delle telecamere di via Santa Cristina: la ricostruzione dei fatti per l'appunto non coincideva. Così i carabinieri di Caselli hanno sentito nuovamente il padre, che ha ammesso di aver inventato tutto. Un atteggiamento pesante quello del padre di Bergaro Torinese, che dovrà rispondere di falsa dichiarazione e forse di mancata custodia di minore. Non si esclude un consulto medico circa le  facoltà psichiche dell'uomo.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password