Trovato un cadavere in un canale in Sardegna

Cagliari: giallo sulla morte di un egiziano.

pubblicato il 06/09/2014 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Nel canale di Terramaini, parco urbano del capoluogo sardo, è stato ritrovato il corpo senza vita di un egiziano di circa 30 anni. Non si conoscono ancora le motivazioni, ma si esclude l'omicidio. Lunedì sarà effettuata l'autopsia.

Un uomo di 28 anni di origine egiziana è stato trovato morto, annegato in un canale di Terramaini, a Cagliari. Si chiamava Abdel Rasoul Elsayed Ahmed Eltayesh, ed era residente a Cremona. Da qualche tempo si trovava in Sardegna, a Cagliari, ma non si conosce il motivo. I carabinieri della Compagnia di Cagliari stanno procedendo con le indagini, affinché si possa ricostruire la dinamica dell'accaduto, cercando soprattutto degli indizi nel suo probabile giro di amicizie e nella sua vita privata in generale.
Si dovrà capire se l'egiziano cremonese, sia morto annegato nello stesso punto in cui è stato recuperato o se è stato trascinato dalla corrente. Riguardo a quest'ultima ipotesi si dovrà ricostruire il tragitto che il corpo avrebbe fatto nel periodo in cui è stato in acqua. Il cadavere è stato avvistato inizialmente nei pressi della fermata della metropolitana non lontano da Via Vesalio. Si esclude l'omicidio, infatti nell'uomo non sono stati ravvisati segni di aggressione o ferite in genere, se non il naturale cattivo stato del corpo, il quale, da un a prima analisi, pare sia restato in acqua per almeno 24 ore.  Sul luogo del ritrovamento avvenuto grazie ai sommozzatori dei carabinieri, nei pressi di una stradina sterrata e ricca di vegetazione, sono intervenuti anche i vigili del fuoco, i carabinieri di Cagliari e il magistrato di turno con il medico legale, Roberto Demontis.
È stata disposta un'autopsia per lunedì che si spera farà luce sul giallo cagliaritano.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password