Incidente aereo ad Ascoli Piceno: ritrovati due corpi

scarse le speranze di trovare ancora vivi gli altri 2 dispersi

pubblicato il 20/08/2014 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Dopo che le ricerche dei quattro componenti degli equipaggi a bordo degli aerei caccia “tornado”, che nel pomeriggio di ieri poco fuori Ascoli Piceno sono andati in collisione, sono proseguite tutta la notte, in mezzo ai roghi boschivi ancora in attività causati dallo schianto, durante la mattina sono stati rinvenuti i corpi, ormai carbonizzati, dei due piloti, un uomo e una donna. Il ritrovamento per il corpo maschile è avvenuto in località Tronzano quando i soccorritori hanno controllato i resti dellla fusoliera di uno degli aerei, scoprendo i macabri resti, di cui al momento si sa soltanto che appartengono ad un uomo, mentre il corpo femminile è stato ritrovato in località Poggio Anzù.  l'Aviazione Militare Italiana stamattina  ha diffuso i nomi dei quattro dispersi: sul primo aereo il capitano pilota Andrea Dotto, 31 anni di Ivrea (TO) e il capitano navigatore Giuseppe Palminteri, 36 anni di Palermo di cui tra l'altro è stato ritrovato il tesserino militare sempre nella zona delle ricerche mentre sul secondo aeromobile erano presenti il capitano pilota Mariangela Valentini, 32 anni di Borgomanero (NO), di cui probabilmente è stato rinvenuto il cadavere, e il capitano navigatore Paolo Piero Franzese, 35 anni di Benevento. Continuano intanto le operazioni di spegnimento dell'incendio boschivo e di ricerca da parte del Soccorso Aereo S.A.R dell'AM, che ha inviato sulla zona anche un drone di tipo “Predator”, decollato dalla base del 32° stormo di Amendola (FG) ma le speranze di trovare ancora vivi i restanti dispersi, secondo una nota dei Carabinieri del Comando provinciale di Ascoli Piceno, “sono molto scarse”. Proseguono anche i lavori della commissione d'inchiesta dell' Aviazione Militare sull'incidente, che ha inviato esperti di volo sul posto per investigare, mentre è atteso anche l'arrivo del Capo di Stato Maggiore della forza armata, il generale di squadra aerea Pasquale Preziosa. I due aerei militari si sono scontrati ieri durante un volo addestrativo, mentre stavano eseguendo manovre ravvicinate di volo collinare, per prepararsi ad un'esercitazione in ambito NATO che si dovrebbe tenere nel prossimo autunno. La procura della Repubblica di Ascoli Piceno, informata sul corso dell'inchiesta relativa all'incidente di volo, ha disposto il sequestro per molti dei rottami recuperati dei due aerei mentre anche la Procura Militare di Verona ha aperto un fascicolo sul tragico episodio.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password