Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

MAX3MIN 2023: tutti i vincitori della terza edizione

The Glazier's Daughter di Lucía López vince la terza edizione. A Vicky & Xingyu il MAX3MIN NEXT GEN AWARD

Condividi su:

Sabato 16 settembre alla Cineteca Milano MIC, nel corso della serata di premiazione, sono stati annunciati tutti i vincitori della terza edizione di MAX3MIN, festival di cortometraggi della durata di massimo 3 minuti. 
 
Non più, o non solo, un festival digitale: quest’anno la programmazione si è articolata in 3 giorni in presenza che hanno avuto come protagoniste la sala e la terrazza della Cineteca, tra proiezioni e cortometraggi da tutto il mondo, incontri, musica, laboratori e tanti ospiti. 
Tre giorni di vera e propria festa all’insegna della short culture.  

Durante la serata di sabato 16 sono stati annunciati tutti i premi della terza edizione di MAX3MIN.


La giuria internazionale composta da Giacomo Abbruzzese (regista di Disco Boy, vincitore dell’Orso d’Argento alla Berlinale 2023), Martina Melilli (regista e artista multidisciplinare), Luca Pacilio (giornalista e curatore), Simone Angelini (fumettista e illustratore) e Lara Casirati (festival strategist, programmer e selezionatrice) ha decretato la Top Five dei migliori titoli della Selezione Ufficiale:

1.    The Glazier's Daughter di Lucía López, Argentina, 2022, 2’01”
2.    Nostalgia del mare di Michele Motzo, Italia, 2022, 1’39”
3.    Autumn in Summer di Jonathan Brunner, Germania, 2022, 2’46”
4.    KOMEKAMI Master di Takehiro Nagaoka, Giappone, 2022, 2’37”
5.    In corpus di Ignacio Rodó, Spagna, 2023, 3’00”

Il Premio per il Miglior Film, del valore di 3.000 euro, è stato assegnato a The Glazier's Daughter di Lucía López, con la seguente motivazione: “Come unire una ricerca formale a una familiare? In soli 3 minuti, il film ci accompagna in un’immersione nel passato personale della regista attraverso rifrazioni, scorci, attimi che restituiscono una memoria viva e prismatica".

Il premio per il miglior film del concorso NEXT GEN, sezione del festival dedicata ai film realizzati dagli studenti delle scuole di cinema, è stato assegnato dal team del festival ucraino LINOLEUM Contemporary Animation and Media Art Festival: Yulia Kuznietsova (curatrice e film programmer), Anna Ignatova (curatrice del programma dedicato ai bambini), Zhanna Ozirna (curatrice del programma del concorso internazionale), Anastasiya Verlinska (direttrice del festival). Il premio tecnico - tavoletta grafica Wacom Intous Pro Large - è andato al film Vicky & Xingyu realizzato da un collettivo di 15 studenti del corso di animazione della University of Southern California (Eli Ayres, Shelby Chan, Yuyuan Chen, Georgina Chiou, Lexie Chu, Thomas Edgar-McNerney, Vicky Xingyu Gu, Lucy Hirschfeld, Tia Kemp, Mariam Khayat, Ruike Pan, Julianna Pantoja, Nia Sallie, Jose Guadalupe Sanchez III, Sonya Yang) con la seguente motivazione: “Per una magistrale collaborazione in forma animata, un candido resoconto personale di un'esperienza che tocca oggi la vita di molte persone oggi, nonché per una grande combinazione di storia e direzione artistica sorprendente. Il premio NEXT GEN va a Vicky & Xingyu, creato da un collettivo di 16 grandi persone. Grazie e congratulazioni".
 
La terza giuria della casa di produzione Blackball ha selezionato una rosa di film tra cui premiare il miglior cortometraggio in termini di crafting. La giuria del team Blackball composta da Lorenzo Cefis (founder), Matteo Gastel (fotografo) e Giulia Peruzzotti (editor) ha attribuito il PREMIO BLACKBALL del valore di 5.000 euro per la realizzazione di un nuovo cortometraggio a An Infinitely Small Piece di Matteo Motzo, “per aver saputo dimostrare una grande padronanza della tecnica del compositing, unita alla live action, e un eccellente utilizzo del sound design che accompagna le immagini in un crescendo ritmico. Matteo Motzo ha declinato al meglio la sfida proposta da Blackball e Max3Min raccontando - con notevole attenzione alla tecnica e al crafting - una breve e potente storia simbolica che omaggia l’oreficeria e l’abilità artigianale che sta dietro questa forma d’arte affascinante e intramontabile”.
 
La redazione di Rolling Stone Italia, main media partner del festival, ha assegnato una Menzione Speciale a Autumn in Summer di Jonathan Brunner, “per la capacità di unire osservazione etnografica e una padronanza di mezzi sorprendente, e di condensare in pochi minuti documentario, invenzione, ironia e un senso per il cinema già pieno e maturo”.

È stata inoltre assegnata dallo Special Partner SEA Milan Airports la Menzione MOVIEing people to the word al film che meglio esprime l'idea di connessione tra le persone: Futuri Aprili di Enrico Bellenghi con la seguente motivazione: “Espressione di un racconto profondo di giovani che non sono più bambini e non ancora adulti. Per la genuinità del linguaggio video che come una fotografia cattura pose statiche e minimaliste, per la veridicità del suono con le voci originali dei protagonisti, per il messaggio intimo e introspettivo che viene reso dinamico nel montaggio sottolineando come le connessioni aiutino i giovani a trovare la loro identità per crearsi un futuro”.

Anche il pubblico - sia online che in sala - ha potuto scegliere i suoi film preferiti e assegnare il Premio del pubblico a 3 cortometraggi:

  1. Murashka di Nursultan Nuskabekov e Andrey Baranov
  2. KOMEKAMI Master di Takehiro Nagaoka
  3. Who's That Shouting at My Door? di Laurier Fourniau

 
Il programma di MAX3MIN presso Cineteca Milano MIC prosegue ancora per tutta la giornata di domenica 17 settembre con le proiezioni dei corti vincitori, gli incontri MEET THE JURY con la festival strategist Lara Casirati (ore 16.30) che che proporrà una selezione di corti distribuiti dall’agenzia Varicoloured, specializzata in cortometraggi, e Luca Pacilio protagonista di un incontro sul videoclip in Italia, con Bianca Peruzzi e Simone Rovellini, moderato da Mattia Carzaniga e realizzato  in collaborazione con Rolling Stone Italia (ore 18.30), ma anche i laboratori per i più piccoli a cura di Cora Fossati e le consuete playlist by Giraffe.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook