Sulla carta d'identità comparirà la richiesta di donare gli organi

Il Comune di Bologna ha adottato un progetto che permette ai cittadini la registrazione del proprio assenso o diniego

pubblicato il 12/06/2014 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

E' stata approvata dall'Assemblea legislativa una risoluzione presentata da 19 consiglieri regionali del Pd che impegna la Giunta regionale a sostenere e diffondere la cultura della donazione di organi. La risoluzione richiama il decreto legislativo 194/2009, che permette alla carta d'identità di contenere la dichiarazione della volontà o meno di donare i propri organi. La Regione Umbria ha già adottato un provvedimento che consente ai maggiorenni di indicare sulla carta d'identità la volontà di donare organi o tessuti, da registrare nel Sistema Informativo Trapianti. Il Comune di Bologna ha messo in atto un progetto che permette ai cittadini la registrazione nella carta d'identità del proprio assenso o diniego. Dunque, la risoluzione cerca di estendere i modelli già sperimentati, accompagnandoli con un' adeguata campagna informativa rivolta all'intera popolazione dell'Emilia-Romagna, per affrontare una situazione in cui la richiesta di organi supera costantemente la disponibilità ed evitare, quindi, lunghe liste d'attesa.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password