Lavoro? Magari!

Cifre allarmanti quelle che vengono segnalate dall'ISTAT per il tasso di disoccupazione

pubblicato il 04/06/2014 in Attualità da Desirè Sara Serventi
Condividi su:
Desirè Sara Serventi

Cifre allarmanti e da brivido quelle che arrivano dall’ISTAT, circa il tasso di disoccupazione in Italia.
Niente lascia presagire a un miglioramento, perché, il tasso di disoccupazione nel primo trimestre del 2014 ha raggiunto il 13,6%, con aumento dello 0,8% rispetto al 2013. Dati chiari e preoccupanti, poiché il valore registrato è il più alto per le rilevazioni sui semestri. E per quanto riguarda il quadro generale dei disoccupati nel nostro paese? Dall’ISTAT  le notizie sono meno confortanti di quanto si vorrebbe sentire.  Sarebbero addirittura 3,5 milioni i nostri connazionali a spasso, cioè 212 mila in più rispetto all’anno precedente. E se i giovani pensano che la situazione per loro sia più confortante si sbagliano e di grosso! Sul podio dei record va proprio la disoccupazione giovanile, che denuncia nel primo trimestre del 2014 un tasso del 46%. Poco d’aggiungere a tutto questo, visto che i dati parlano da soli e in maniera poco silenziosa!


 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password