Rubata una moto della “Dakar 2015”

l'episodio accaduto la notte scorsa a Genova

pubblicato il 25/05/2014 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Un risveglio amaro e angoscioso quello di stamattina per Matteo Casuccio, motociclista toscano nonchè apprezzato corridore nel circuito enduro italiano ed estero. Durante la notte appena passata a Genova, nella zona di San Fruttuoso, ignoti  si sono introdotti in un perimetro privato e hanno trafugato la moto di Casuccio, una Gas gas ec raid 450, che si trovava sopra un carrello di trasporto.  L'endurista, abitante nella provincia di Grosseto e precisamente a Follonica, si trova nel capoluogo ligure per far installare una nuova strumentazione sulla moto razziata, il veicolo che Matteo Casuccio è riuscito ad acquistare, con anni di sacrifici, per partecipare alla gara mondiale “Dakar 2015”. Senza tale motocicletta, peraltro di scarso valore commerciale sia come pezzi di ricambio sia come mezzo in quanto “prototipo” sportivo, l'avventura di Casuccio per la Dakar, che si svolgerà il prossino anno in Sudamerica e per la quale l'endurista maremmano aveva avviato un progetto di raccolta fondi attraverso il proprio sito web, rischia di essere finita prima di iniziare.
Da stamattina molte le manifestazioni di solidarietà per Matteo, che ha lanciato un appello sui  maggiori social network per la ricerca della sua preziosa motocicletta, offrendo mille euro per la sua restituzione o per chi sia in grado di aiutarlo a recuperarla. La moto è facilmente identificabile anche grazie al nome del proprietario sulla carena, che presto spera di ricevere notizie positive al numero di telefono 335 1202266 o via e-mail a matteocas@hotmail.com

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password