La rivoluzione di Francesco: "Un divorziato che prende la comunione non fa nulla di male"

Una donna argentina racconta di aver ricevuto una telefonata dal Pontefice

pubblicato il 24/04/2014 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

“E' stato uno dei momenti più toccanti della mia vita”. E' cosi che una donna argentina ha definito la telefonata ricevuta da parte di Papa Francesco. Durante la conversazione, il Pontefice avrebbe detto che “un divorziato che prende la Comunione non fa nulla di male”. Tale affermazione, in merito ad una lettera arrivata al Papa, nella quale emergeva il disagio della donna di non poter partecipare al sacramento della Comunione, dopo essersi risposata con rito civile. Julio Sabetta, il marito della donna, ha spiegato che la moglie voleva un consiglio perché, essendo divorziata, non poteva ricevere il sacramento. “E' una questione che stiamo trattando in Vaticano, perché il divorziato che prende la comunione non sta facendo nulla di male". E' quanto, dopo 7 mesi di attesa, Francesco avrebbe detto alla donna, scusandosi per il ritardo della sua risposta.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password