Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Marianna Pignatelli intervista il tatuatore Marco Cantone

Condividi su:

Conosciamo meglio Marco Cantone attraverso quest'intervista.

Vorremmo conoscerti meglio.
Ci parli di te?

Sono Marco Cantone.

Mi sono diplomato al liceo artistico.

Quale lavoro svolgi?

Dopo aver conseguito il diploma, lavoravo al mercato del baratto .

Dopodiché mi son prestato come pescivendolo alla pescheria di famiglia nel quartiere sanità di Napoli .

Altri tuoi interessi?

Il disegno credo sia una passione innata , un dono di Dio.

Avevo provato anche a vendere qualche mio dipinto, ma senza alcun successo.

Nel 2012 tutto è cambiato.

Ho deciso di investire i miei pochi risparmi, che negli anni avevo messo da parte e ho comprato il mio primo kit per tatuare .

Ho iniziato a fare pratica su amici, famiglia e su me stesso.

Mi è sempre piaciuto disegnare e fin da piccolo ho sempre disegnato, ma nel momento in cui ho cominciato a tutuare tutto mi è sembrato piú difficile, perchè fino a quel momento non avevo mai seguito un corso per imparare.

Sono sempre stato un autodidatta.

In seguito, ho avuto la possibilità di imparare da professionisti.

All’inizio la voglia di fare del mio meglio, tra giornate intere dedicate e notti in bianco passate a tatuare.

Poi arriva finalmente la mia prima grande soddisfazione: il viaggio a Londra.

E dopo arriva il sogno americano, la mia seconda soddisfazione.

Lavorare negli studi più importanti dell’industria del tatuaggio americano e mondiale.

Ad oggi sono grato a tutti coloro che hanno creduto in me e che anche da lontano mi hanno sempre incoraggiato e apprezzato .

Ad oggi la mia vita è un continuo viaggio/lavoro in giro per l’Europa e il continente americano .

Un'altra mia passione è la musica, che mi accompagna in ogni istante della mia vita

4. A cosa stai lavorando attualmente?

Attualmente collaboro con diversi studi di tatuaggi internazionali.

5. Progetti per il futuro?

Il futuro? Il futuro appartiene a coloro che credono alla bellezza dei propri sogni” è un aforisma, attribuito a Eleanor Roosevelt, che ha in sé una forza rivoluzionaria che si contrappone alla deprimente quotidianità che siamo costretti a vivere !

Si può sognare una vita diversa, di aver più libertà, più coraggio, di vivere più avventure.

E non è affatto detto che questi sogni, se ci credi davvero, non si possano avverare.

E perché no.

Ti auguriamo di realizzare tutti i tuoi sogni.

Lo meriti : tanta perseveranza merita un premio.

Coltiva i tuoi sogni e si realizzeranno!

Condividi su:

Seguici su Facebook