Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il ponte di Londra è crollato, addio Queen Elizabeth

Carlo nuovo Re d’Inghilterra

Condividi su:

L’annuncio da Buckingham Palace è giunto poco fa. Al termine di una giornata di preoccupazioni, forti timori e notizie che si rincorrevano è morta la Regina Elisabetta II. La BBC ha sospeso la programmazione dopo averla immediatamente modificata nelle scorse ore, tutti i conduttori e i giornalisti in onda vestiti di nero già per tutto il pomeriggio. Migliaia i cittadini britannici accorsi a Buckingham Palace in attesa di notizie, commossi e addolorati per le notizie che si susseguivano.

Nel primo pomeriggio la notizia dell’aggravamento delle condizioni della monarca e dell’arrivo di tutta la famiglia reale. “London bridge is down”, il ponte di Londra è crollato, la frase del rigido protocollo con la quale è stato dato l’annuncio e si è avviato il cordoglio e la procedura per la successione. Secondo questo rigido protocollo Carlo è il nuovo Re d’Inghilterra dal momento in cui la madre è spirata.

Elisabetta II ha segnato un’epoca, dalla Seconda Guerra Mondiale alla pandemia ha attraversato tutta la seconda parte del novecento. Papi, Capi di Stato, altre monarchie, governi, l’elenco è infinito di personaggi delle istituzioni di tutto il mondo con cui ha trattato, dialogato. Tenace, e rassicurante nella forza che trasmetteva, è stata punto di riferimento nelle settimane più buie dopo l’arrivo della pandemia da sars-cov2. Ha resistito agli scandali di corte e della sua famiglia, alle tante turbolenze politiche. L’unico momento in cui è stata veramente provata, stanca, colpo di fronte cui ha vacillato è stato la morte dell’amato consorte Filippo. Il suo ultimo atto è stato l’insediamento della nuova premier Lizz Truss dopo le dimissioni di Boris Johnson. La quindicesima guida del governo inglese durante il suo regno, il primo fu Winston Churchill

Fino all’ultimo ha dimostrato il suo “inossidabile senso del dovere” sottolinea fonti di Buckingham Palace. Ed ora, senza di lei, c’è chi comincia ad interrogarsi sul futuro del Regno Unito. Senza l’inossidabile, tenace, Regina resisterà la monarchia? 

Condividi su:

Seguici su Facebook