Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

I Volontari de “La Via della Felicita`” dopo la presenza al Jamboree Festival di Senigallia si spostano a Fano.

Continua incessante la campagna di distribuzione della guida al buon senso per un migliore tenore di vita.

Condividi su:

Continua incessante la campagna di distribuzione della guida al buon senso per un migliore tenore di vita.

 

            Dopo lo strepitoso Jamboree Festival, che ha visto Senigallia fare un balzo indietro nel tempo fino agli anni ‘50 -  ’60, i volontari de “La Via della Felicita`” della Missione di Senigallia, omaggiato il pubblico festoso con 1600 copie dell’omonima guida al buon senso, si sono ora spostati a Fano.

Continua infatti incessante la campagna di distribuzione di copie gratuite del testo scritto dal filosofo e umanitario L.Ron Hubbard nel 1981 in risposta al declino morale della societa’ e inteso a  ripristinare integrita’ e fiducia nell’ Uomo. 

Un degrado che si esprime in vari modi e che va ad intaccare la qualita` dei rapporti umani e del rapporto con se stessi. 

            Potersi ad esempio fidare della parola ricevuta senza doversi salvaguardare da comportamenti contrari dovrebbe essere del tutto naturale. Ci si e` allontanati molto dai tempi in cui bastava una semplice stretta di mano per suggellare un accordo che valeva come un contratto dei tempi moderni. In merito il precetto n.14 Sii degno di fiducia dice: La stima che si ha di una persona e’ basata in gran misura, sul fatto che mantenga o meno la sua parola. Alle persone che mantengono la parola data si concedono fiducia ed ammirazione. Le altre vengono considerate spregevoli.

Pensiamo alle promesse fatte da alcuni candidati in sede di propaganda politica: quante volte ci si e’ sentiti traditi da impegni non mantenuti durante il mandato? Tante volte al punto che ci si e’ creati l’idea che la propaganda sia un modo per imbonire gli elettori.

Questo non e’ morale ma vi si puo` porre rimedio!

            Il testo scritto da L.Ron Hubbard prevede 21 precetti ossia 21 regole morali che rendono il comportamento di ognuno di noi rispettoso del bene proprio, di quello altrui e dell’ambiente.

La vita di ciascuno e` influenzata dalle azioni di altri oltre che dalle proprie e a loro volta, la loro vita  e’ minacciata dall’eventuale cattiva condotta di altri. Come si puo` facilmente capire la correlazione tra tutti noi fa si` che la qualita` delle nostre azioni contino e non poco.

Quale relazione esiste tra il condurre una vita all’insegna della moralita` e la felicita`? Per rispondere a questa domanda bisogna partire da un interessante fenomeno che fa comprendere come utilizzare la guida “La Via della Felicita’” ed e’ questo: quando una persona  alza la voce con un’ altra questa sente l’ impulso di fare lo stesso. Si viene trattati come si trattano gli altri.

Applicando questa scoperta in senso inverso ed in senso ampio si puo` essere causa sui buoni rapporti iniziando noi stessi ad essere rispettosi degli altri sotto vari punti di vista: con il modo in cui ci poniamo, con l’esempio che diamo, con l’aiuto che prestiamo, col modo in cui trattiamo i bambini e tanto altro che si trova nella guida (www.laviadellafelicità.org). Di riflesso il bene ritorna! 

            Lo scopo della campagna, supportata dalla Fondazione della Via della Felicita`, e` semplicemente quello di migliorare la vita di milioni di persone come sta facendo da anni e come e’ stato fatto da parte dei volontari che nella serata di martedi` 16 agosto a Fano hanno distribuito oltre 400 opuscoli a villeggianti, cittadini e negozianti. Un altro bell’ obiettivo raggiunto! 

Condividi su:

Seguici su Facebook