Ascoli Piceno: tra arte e informazione sui Diritti Umani

E’ continuata tra le strade della bella cittadina storica la campagna di sensibilizzazione da parte di “ Uniti per i Diritti Umani”.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 02/08/2022 in Attualità da MARZIA VAZIRI
Condividi su:
MARZIA VAZIRI

E’ continuata tra le strade della bella cittadina storica la campagna di sensibilizzazione da parte di “ Uniti per i Diritti Umani”.

 

Venerdì 29 luglio 2022 volontari di “Uniti per i Diritti Umani” hanno svolto una distribuzione di opuscoli informativi per fare sensibilizzazione sui diritti inalienabili che appartengono ad ogni singolo Uomo.

Uniti per i Diritti Umani  è un’organizzazione internazionale no-profit impegnata a mettere in atto la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani a livelli locali, regionali, nazionali ed internazionali. 

Ne fanno parte singoli individui, docenti e gruppi in tutto il mondo, che promuovono attivamente la consapevolezza e la protezione dei diritti umani da parte di tutta l’umanità e per tutta l’umanità.

L’obiettivo è quello di far si che i diritti umani diventino veramente una realtà per tutti, come sosteneva anche l’umanitario L. Ron Hubbard, fondatore della religione di Scientology e grande sostenitore dei diritti umani.

I volontari questa volta hanno scelto Ascoli Piceno: città candidata come Capitale Italiana della Cultura 2024 per la sua  arte, la sua cultura, architettura ed enogastronomia. 

Il comune, in lizza per un riconoscimento molto prestigioso, vive un periodo di particolare fervore dove i vari attori istituzionali e non sono impegnati nel valorizzare la cultura del territorio.

Ed  è proprio per questo che si è voluto portare la campagna di informazione sui diritti civili e politici inalienabili che appartengono ad ogni singolo individuo ad Ascoli Piceno.

Conoscenza questa che concorre a pieno titolo alla formazione culturale dell' individuo sul piano intellettuale e morale e all'acquisizione della consapevolezza del ruolo che gli compete nella societàe che è pertanto in linea con quanto l’amministrazione comunale sta spingendo tra le sue attività. Sì alla conoscenza delle espressioni artistiche e sì alla cultura dei diritti umani per creare tolleranza e rispetto per tutti.

In un clima tutto all’insegna dell’arte come quello che sta vivendo il territorio Piceno si inseriscono bene  i diritti umani n. 18:" LIBERTÀ DI PENSIERO" (Ogni individuo ha diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione; tale diritto include la libertà di cambiare religione o credo, e la libertà di manifestare, isolatamente o in comune, e sia in pubblico che in privato, la propria religione o il proprio credo nell’insegnamento, nelle pratiche, nel culto e nell’osservanza dei riti)

 e  n. 19: "LIBERTÀ DI ESPRESSIONE".

(Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione, e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e frontiera)

Da Piazza del Popolo alle Vie del Centro sono state distribuite un centinaio di copie a negozianti e passanti che hanno accettato di buon grado l’omaggio ricevuto dai volontari.

L’ unico modo perché il mondo generi un cambiamento verso un miglioramento globale, sta nel conoscere i nostri Diritti e acquistarne consapevolezza a riguardo.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito www.unitiperidirittiumani.it

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password