Investimenti per 700 milioni alla Sevel, la promessa di Marchionne

L'ad della Fiat annuncia i piani per lo stabilimento in Val di Sangro

pubblicato il 09/07/2013 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione
Sergio Marchionne

Investimenti per un valore di complessivi 700 milioni di euro, in un arco temporale di 5 anni.

Li ha annunciati questa mattina, allo stabilimento Sevel di Atessa in Val di Sangro, l’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne, arrivato in Abruzzo proprio per annunciare le attività future della fabbrica del Ducato, la più grande d’Europa nel settore dei veicoli commerciali.

«L’investimento – ha spiegato Marchionne – permetterà a Sevel, organizzata secondo i principi della World Class Manufacturing, di confermarsi realtà automobilistica all’avanguardia nel mondo. Gli investimenti, di cui 550 milioni provenienti da Fiat-Chrysler e 150 milioni da PSA, includeranno l’inserimento di 60 robot di lastratura, il rinnovo di 25 sistemi di spruzzatura in verniciatura, un nuovo impianto di assemblaggio e la riorganizzazione logistica e predisporranno lo stabilimento per la produzione di una più ampia gamma di prodotti al fine di soddisfare le molteplici esigenze di clienti e mercati, soprattutto esteri».

Lo stabilimento Sevel, una joint venture paritetica tra Fiat Group Automobiles e Psa-Peugeot Citroen, è stato inaugurato il 28 novembre 1981 dal presidente della Repubblica Sandro Pertini alla presenza dell’allora presidente Fiat, Gianni Agnelli. Attualmente, ad Atessa, vengono prodotti i veicoli commerciali Fiat Ducato, Peugeot Boxer e Citroen Jumper. Ad oggi sono oltre 4,5 milioni i veicoli realizzati nel sito abruzzese, che conta 6.200 dipendenti.

La capacità produttiva è di circa 300 mila veicoli all’anno su tre turni lavorativi per cinque giorni  a settimana. Il Ducato, fiore all’occhiello di Sevel, viene esportato in 80 Paesi e nei primi cinque mesi del 2013 è stato il più venduto del suo segmento in Europa con il 21,7% di quota.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password