Il presidente tedesco Steinmeier invita il Re Mohammed VI a visitare Germania per un nuovo partenariato bilaterale

Germania saluta le vaste riforme attuate sotto la guida del Re Mohammed VI, considera l'iniziativa d'autonomia come buona base per la risoluzione della questione del Sahara marocchino..

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 06/01/2022 in Attualità da Belkassem Yassine
Condividi su:
Belkassem Yassine
Il Re Mohammed VI del Marocco e il presidente tedesco Steinmeier

Il presidente della Repubblica federale di Germania, Frank Walter Steinmeier, ha inviato un messaggio al Re Mohammed VI del Marocco in occasione del nuovo anno, in cui la "Germania saluta le vaste riforme attuate sotto la guida del Re Mohammed VI"; "considera l'iniziativa d'autonomia come buona base per la risoluzione della questione del Sahara marocchino" ed "esprime suo riconoscimento dell'impegno attivo del Sovrano per il processo di pace in Libia", ha fatto sapere, mercoledì 5 gennaio, un comunicato del Gabinetto Reale del Marocco.
"Il Marocco ha intrapreso, sotto la vostra guida, ampie riforme", ha sottolineato Frank Walter Steinmeier, ricordando "il sostegno continuo e sostenuto della Germania allo sviluppo impressionante del Marocco". "Apprezzo molto le vostre innovazioni nella lotta contro il cambiamento climatico e nella transizione energetica", ha proseguito nel suo messaggio. 
"Grazie allo sviluppo dinamico del vostro paese, il Marocco è diventato un importante sito di investimento per le imprese tedesche in Africa". In questo contesto, il presidente Steinmeier ha rivolto un invito al Sovrano per una "visita di Stato in Germania", al fine di stabilire un nuovo partenariato tra i due Paesi. 
Sulla questione del Sahara Marocchino, il Presidente tedesco oltre a confermare che "la Germania considera il piano di autonomia presentato nel 2007 come uno sforzo serio e credibile del Marocco e come una buona base per raggiungere un accordo" sul conflitto artificiale attorno al Sahara Marocchino, ha ricordato "il sostegno del suo Paese, da molti anni, al processo delle Nazioni Unite a favore di una soluzione politica giusta, duratura e reciprocamente accettabile per tutte le parti". 
"Saluto il maggiore contributo del Suo Paese a favore della stabilità e dello sviluppo sostenibile della regione", ha precisato il Presidente.
In tale contesto ha rilevato "l’impegno particolare del Marocco nella lotta contro il terrorismo internazionale, essenziale per il mio Paese (la Germania) e la sua sicurezza". 
"Consideriamo, inoltre, il modello marocchino di formazione degli imam come un elemento promotore che può contrastare l’estremismo", ha sottolineato il Presidente tedesco. 
"Io e il mio Paese vi siamo molto grati per il vostro impegno attivo per il processo di pace in Libia", ha concluso Steinmeier. 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password