Green Pass, Parente (Iv): Green Pass è il nostro documento per rientrare in comunità

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 15/09/2021 in Attualità
Condividi su:

L'arma più potente che abbiamo per uscire dalla pandemia sono i vaccini. Il Green Pass è il nostro documento per rientrare in comunità, è un atto di amore degli uni verso gli altri. Il Green Pass è una spinta gentile alla vaccinazione. Guidano la classifica dei vaccinati in Italia, i giovani, che con le loro scelte stanno determinando il corso delle cose. Rimane una fetta di persone che va tranquillata, guidata. Non vaccinarsi è pericoloso. Non possiamo intasare le terapie intensive. Dobbiamo proteggere il futuro dei nostri figli perché non possiamo avere più didattica a distanza e fare una barriera per i nostri anziani, troppi morti nelle Rsa. Troppi morti abbiamo avuto, non dimentichiamocene. In settimana il governo estenderà il green pass nel mondo del lavoro. Confido nel senso di responsabilità delle organizzazioni sindacali italiane. Dopo un anno e mezzo di terribile pandemia, abbiamo la possibilità finalmente di anticipare il virus con le nostre armi, con i vaccini, con i monoclonali e la nostra strategia del green pass per rendere innocuo il Covid e in prospettiva rafforzare finalmente la medicina di territorio. " Così la Presidente della commissione igiene e sanità di Palazzo Madama, Annamaria Parente intervenendo in aula durante l'esame del dl Green pass.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password