Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Sogno", l'Opera di Beatrice Nicosia in collezione per espressionismo tattile sensoriale

L'Artista siciliana, di Vittoria, selezionata con 333 artisti italiani dallo Storico e Critico d’Arte prof. Giorgio Gregorio Grasso

Condividi su:

Il 2021 sarà ricordato come l’anno dei primati, non solo negativi legati all’ emergenza sanitaria mondiale, ma della celebrazione delle eccellenze nazionali che ci hanno fatto sognare in ogni campo e settore: da quello medico a quello scientifico, dalle ultime scoperte in campo archeologico, ai primati sportivi europei e internazionali.

Quest’anno sarà anche ricordato come l’anno di Dante, il sommo Poeta, del quale in settembre ricorderemo i 700 anni della morte avvenuta a Ravenna.

Dante scrittore e non solo: matematico, fisico, astronomo, una figura poliedrica che non ha eguali – ancora oggi – nella storia della letteratura e della cultura nazionale. Amato, talvolta odiato dagli studenti, ma innegabilmente affascinante, seduce ancora oggi perché “vive” nelle sue opere. Nel suo viaggio personale, che diventerà l’opera magna, la Divina Commedia, descrive vizi e virtù dell’ uomo suo contemporaneo, ma che potrebbero essere riferibile benissimo anche l’ uomo moderno, a ciascuno di noi! Un viaggio che dura da 700 anni e che quest’anno continua il suo peregrinare senza sosta, incontrando novelli poeti, scultori, attori ed artisti, intellettuali, tutti pronti a celebrare la Commedia ed il suo impareggiabile autore. In questo percorso d’arte si inserisce anche l‘opera e la collaborazione di Beatrice Nicosia, eccellenza nostrana, tutta vittoriese, in campo artistico, scelta e selezionata con 333 artisti italiani dallo Storico e Critico d’Arte prof. Giorgio Gregorio Grasso, ideatore, artefice e curatore di Mostre internazionali di grande successo e notorietà nel mondo dell’Arte.

Le 33 cantiche, i 3 canti, le rime, i sonetti diventano immagine, le parole si fanno tecniche figurative, colori, sfumature, abilmente descritte dai migliori autori italiani, tra cui la nostra brillante Nicosia. Ogni autore rileggerà Dante secondo il suo proprio stile,la sua creatività e fantasia, il suo estro ed il suo “sentire”; un tripudio al sommo Vate ed alla sua magistrale ed imponente opera. Un connubio perfetto tra arte e letteratura. Le opere, inoltre, saranno raccolte e pubblicate in un volume d’arte di prestigio e poi distribuito nelle varie Mostre che si terranno in alcune importanti Città Italiane, partendo da Venezia, amata dal poeta per poi proseguire a Parma, Firenze – città natale di Dante e Ravenna, dove il Sommo è morto.

La mostra partita da San Giuliano Milanese presso Rocca Sforza Brivio e che ha già raggiunto la città di Caravaggio, sta riscontrando il consenso del pubblico e degli addetti ai lavori e l’interesse delle maggiori emittenti televisive L’opera della Nicosia dal titolo “Sogno”, è una tela di 80x100, fa parte della collezione dell’espressionismo tattile sensoriale, fondato dalla stessa e depositata presso la Biblioteca nazionale di Firenze e quella siciliana di Messina.

(Artista attenzionata dalla giornalista Concita Occhipinti)

Condividi su:

Seguici su Facebook