Imprese, Confimea: disponibili a fornire il know-how delle nostre imprese in Liberia

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 28/07/2021 in Attualità
Condividi su:

 

Roma 28 Lug.- Durante l'evento dal titolo "Per la creazione delle sinergie tra gli imprenditori italiani e gli imprenditori del bacino del Mar Mediterraneo” organizzato da Confimea Mediterraneo e che ha sancito l'Agreement di Confimea mediterraneo con la Repubblica della Liberia, il Presidente di Confimea Roberto Nardella, si dice soddisfatto dell'opportunità che questo rappresenterà per le imprese italiane. " Questa intesa - dice Nardella-  ci consentirà di effettuare uno studio sullo stato della Liberia, sulla cultura e ci permetterà di essere presenti per scambiare il know-how. La missione di Confimea  è quella di aggregare associazioni, imprese e interessi progettuali identificati nei Paesi del bacino del Mediterraneo e di innalzare la qualità delle relazioni internazionali promuovendo le buone pratiche di internazionalizzazione fra eccellenze imprenditoriali e culturali presenti nel mediterraneo.  Noi mettiamo a disposizione la miriade di aziende che abbiamo dando la possibilità alle imprese italiane e a quelle che sono in Liberia di avere un libero scambio duraturo nel tempo. Ringrazio il Ministro per esser stato ospite da noi, andremo lì con progetti seri di scambi di cooperazione mettendo a disposizione le conoscenze italiane. Le nostre imprese si concentreranno sulla delocalizzazione dei prodotti e non dei siti produttivi per non creare disoccupazione e porteranno sviluppo. Si renderà così più efficace la presenza del nostro sistema economico sui mercati internazionali perché noi siamo concentrati ad esportare il Made in Italy. Contribuiremo a fornire una base operativa in un contesto che a livello istituzionale è più che mai favorevole alle prospettive di integrazione euro-mediterranea." Nel corso dell'evento, il delegato diplomatico e general manager di Confimea Mediterraneo Marco Bourelly sottolinea lo scopo di Confimea Mediterraneo che è assistere gli operatori economici, sia italiani che esteri, ad individuare opportunità, generare investimenti e progettare ed elaborare strumenti commerciali, avviare partnership e approfondire le conoscenze sull'uso di strumenti di sostegno derivanti da contesti nazionali o comunitari ed aventi a scopo l'implementazione dell'internazionalizzazione." Il Ministro degli Affari esteri della Liberia H.E. Dee-Maxwell Saah Kemayah, ringraziando Confimea, ha dichiarato la disponibilità del governo e del Paese ad accogliere investitori italiani. Il Ministro ha inoltre espresso la volontà di costruire una proficua e fattiva cooperazione sia a livello governativo sia nel settore privato e ha annunciato la sua campagna "One man two Mask" (un uomo, due mascherine) e dunque l'esigenza da parte della Repubblica della Liberia di fornire il Paese di dieci milioni di mascherine per cinque  milioni di abitanti.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password