Incidente sulla provinciale a Tuturano: oggi i funerali del 71enne deceduto

La Procura di Brindisi ha restituito la salma ai famigliari, alle ore 16:00 di oggi 13 marzo i funerali della vittima a San Donaci. Restano gravi le condizioni del figlio 28enne.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 13/03/2021 in Attualità da Federico Sanapo
Condividi su:
Federico Sanapo

Si terranno questo pomeriggio 13 marzo, alle ore 16:00 a San Donaci, in provincia di Brindisi, i funerali del 71enne Antonio Lezzi. L'uomo è deceduto nella prima mattinata di ieri 12 marzo sulla Sp79 in seguito ad uno spaventoso incidente stradale. L'arteria stradale conduce appunto da San Donaci a Tuturano. La vettura era condotta dal figlio 28enne: costui, per cause ancora tutte in corso di accertamento, ha perso il controllo della Volkswagen Golf sulla quale viaggiava insieme al padre, finendo contro un albero di ulivo. Il sinistro è avvenuto a poche centinaia di metri dalla stradina che conduce al bosco di Colemi, poco prima dell'ingresso di Tuturano, in direzione della frazione brindisina. Il figlio del 71enne è rimasto ferito. Per l'anziano però non vi è stato nulla da fare: a causa del violento impatto il 71enne è stato scagliato fuori dal finestrino della vettura. I soccorritori lo hanno trovato ormai esanime a 45 metri dal veicolo. Sul posto è intervenuta la Polizia Locale di Brindisi. 

Il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica, Gualberto Buccarelli, ha disposto un'ispezione cadaverica prima della rimozione della salma. Nella stessa giornata di ieri 12 marzo l'Autorità Giudiziaria ha disposto la restituzione della salma ai famigliari. Sul caso sono ancora in corso le indagini della Polizia Locale. Spaventosa anche la dinamica dell'incidente ricostruita dagli organi di polizia giudiziaria. La vettura avrebbe sbandato invadendo la corsia opposta per poi finire prima contro un palo della segnalatica stradale, che è stato divelto, e poi contro una staccionata di un vigneto. Infine, dopo aver abbattuto alcuni dei pali della stessa staccionata, la Golf è andata a schiantarsi contro un albero di ulivo. Due delle ruote della vettura si sono staccate: una è stata trovata a oltre 50 metri dal luogo dell'impatto. Il parafango posteriore è rimasto attaccato al corpo del segnale stradale. La carreggiata era disseminata di detriti. A riemettere in sicurezza l'arteria stradale sono stati gli operatori ecologici di Ecotecnica e i tecnici del servizio viabilità della Provincia di Brindisi. Il 28enne resta ricoverato in gravi condizioni presso l'ospedale Antonio Perrino di Brindisi. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password