Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Termoconvettori elettrici a basso consumo: i vantaggi di questa scelta

Condividi su:

Il riscaldamento elettrico è progressivamente diventato, negli ultimi anni, uno strumento sempre più utilizzato per raggiungere la temperatura ideale durante le stagioni fredde.

Negli ambienti domestici, commerciali e industriali i termoconvettori elettrici sono talvolta preferiti ad altri metodi di riscaldamento, in virtù della velocità nel raggiungere il tepore voluto e nelle prestazioni sempre più performanti degli impianti di ultima generazione.

Proprio alcune categorie di termoconvettori possiedono vantaggi legati ai bassi consumi, che determinano un'elevata efficienza energetica e contribuiscono a determinare bollette dell'energia elettrica più leggere.

Le caratteristiche dei termoconvettori elettrici: panoramica generale

Il termoconvettore elettrico è un dispositivo che, per funzionare, ha bisogno di essere collegato a una fonte di energia elettrica.

Il funzionamento dell'elettrodomestico si basa sull'aspirazione dell'aria dell'ambiente in cui viene posizionato; l'aria fredda è poi riscaldata tramite la resistenza del termoconvettore.

In alcuni modelli è prevista anche una ventola, con la funzione di propagare l'aria calda nel locale in modo più veloce.

In base alla potenza e al volume da riscaldare, i termoconvettori sono disponibili in diverse dimensioni, che includono apparecchi molto piccoli e maneggevoli, che elettrodomestici più strutturati e voluminosi.

La funzione di un termoconvettore dall'ingombro contenuto è quella di rendere confortevole, in pochi minuti, ambienti come il bagno o il garage, per un periodo di tempo limitato.

I termoconvettori più grandi, invece, fungono da vero e proprio supporto domestico per quel che attiene al metodo di riscaldamento principale, che può essere costituito da radiatori alimentati a gas, condizionatori a pompa di calore oppure stufe a gas o a pellet.

In ambienti di piccola metratura come negozi e laboratori, i termoconvettori alimentati a energia elettrica sono utilizzati anche come principale fonte di riscaldamento, che non impatta eccessivamente sui consumi elettrici quando i convettori sono a basso consumo.

Si possono acquistare nei negozi specializzati in edilizia e idraulica, oppure anche online nei tanti store disponibili in rete, come ad esempio Ecoteksrl.it (https://www.ecoteksrl.it/categoria-prodotto/termoconvettori-e-raffrescatori/).

La scelta dei termoconvettori elettrici: quali vantaggi

Sono diverse le motivazioni che spingono un nucleo familiare o un professionista a scegliere i termoconvettori elettrici.

I principali lati positivi di un simile metodo di riscaldamento sono legati alla versatilità degli apparecchi, i quali possono essere facilmente spostati da un ambiente all'altro, senza la necessità di eseguire opere murarie o installare un impianto, a differenza di quelli a gas, per i quali è indispensabile prevedere un tubo di scarico.

Un altro valido motivo che spinge molte persone ad acquistare un termoconvettore elettrico riguarda la manutenzione, che in questo caso è scarsa o nulla; comparando questi elettrodomestici con le stufe oppure i termoconvettori a gas, gli interventi periodici non sono necessari per il corretto funzionamento degli apparecchi, ferme restando le principali precauzioni d'uso e una corretta conservazione quando non sono utilizzati.

La versatilità dei termoconvettori elettrici li rende semplici da spostare, perché leggeri e poco ingombranti; i differenti modi di utilizzo consentono di scaldare la maggior parte dei locali di un'abitazione, semplicemente con un unico elettrodomestico.

Uno studiolo oppure una stanza esposti a nord, che nelle stagioni più fredde sono freddi rispetto ad altri ambienti in un'abitazione, possono essere riscaldati in pochi minuti, con l'accensione di un termoconvettore di media potenza, il quale risulta inoltre silenzioso e non disturba le attività di chi soggiorna nei locali.

Per quel che attiene al montaggio dei termoconvettori a parete, l'installazione è semplice, in quanto il kit di montaggio, compreso nella confezione dell'apparecchio, permette un'applicazione agevole: è necessaria solo una minima abilità manuale e pochi attrezzi, come una livella e un trapano per eseguire i fori in cui posizionare i tasselli.

Infine, uno degli elementi che rende i termoconvettori elettrici appetibili per un ampio spettro di consumatori riguarda il prezzo: nonostante vi sia una discreta differenza di costi tra un prodotto e l'altro, derivante dall'efficienza energetica, dal design del brand e altri elementi strutturali, un termoconvettore elettrico è accessibile a tutti.

Rispetto a un sistema di condizionamento a pompa di calore, i convettori elettrici risultano meno costosi, garantiscono elevate prestazioni e consumi di gran lunga minori rispetto ai loro predecessori, che tutti ricordano per essere un vero incubo per la bolletta.

Condividi su:

Seguici su Facebook