Controlli dei Nas nelle Rsa. Trovate irregolarità in 37 strutture

pubblicato il 17/11/2020 in Attualità
Condividi su:

La pandemia continua a imperversare in tutta Italia e nelle Rsa, come accadeva nella prima fase, si concentrano spesso focolai di coronavirus piuttosto imporanti,

Anche per questo motivo nell'ultima settimana i carabinieri del Nas, insieme al Ministero della Salute, hanno realizzato ispezioni per verificare lo stato igienico sanitario delle stesse su tutto il territorio nazionale. Sono state 232 in totale i controlli realizzati in strutture sanitarie e socio - asisstenziali, case di risposo e comunità di alloggio. Lo scopo delle ispezioni è stato, quindi, quello di accertare l'attuazione delle misure di contenimento e prevenzione alla diffusione epidemica e individuare situazioni di insufficiente erogazione di servizi assistenziali e di mancato possesso dei titoli abilitativi professionali da parte degli operatori, propedeutici a episodi di omessa custodia e maltrattamento.

In totale le strutture in cui sono state riscontrate le irregolarità sono state 37. Le violazioni sono state 59, 9 penali e 43 amministrative. Sono state segnalate 11 persone all'autorità giudiziaria e segnalate ulteriori 42 soggetti irregolari.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password