Tuturano (Brindisi), parroco trovato positivo a Sars-CoV-2: la frazione teme un focolaio

C'è apprensione nella piccola cittadina brindisina dopo che questa mattina 13 novembre il sacerdote del posto ha comunicato alla cittadinanza la sua positività alla Covid-19.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 13/11/2020 in Attualità da Federico Sanapo
Condividi su:
Federico Sanapo

La notizia, quella che mai nessuno avrebbe voluto sentire, è arrivata questa mattina 13 novembre. A Tuturano, piccola frazione in provincia di Brindsi, il parroco della chiesa Maria Santissima Addolorata è stato trovato positivo al coronavirus Sars-CoV-2. Lo ha comunicato lui stesso ai cittadini tramite un messaggio circolato sulle chat di Whatsapp. La notizia si è sparsa in breve tempo, destando molta apprensione tra gli abitanti. Nelle prossime ore i contatti stretti del sacerdote verranno sottoposti a tampone e sono già in isolamento fiduciario. La Asl ha attivato i protocolli di contact tracing al fine di rintracciare le persone che in quest'ultimo periodo sono stati a stretto contatto con il parroco. Quello che si teme adesso è che all'interno della frazione si sviluppi un focolaio. Tuturano è un paese di poco più di 3.000 abitanti e la chiesa è un luogo frequentato da molte persone nella cittadina. Per il momento, comunque, la situazione rimane sotto controllo. Negli scorsi giorni le autorità sanitarie hanno trovato almeno una decina di persone positive alla Covid-19 residenti a Tuturano. I concittadini hanno inviato al sacerdote gli auguri di pronta guarigione e si sono stretti attorno a lui, facendo sentire tutta la vicinanza della comunità.

CHIUSA LA CHIESA DI TUTURANO

Nel frattempo il parroco ha fatto chiudere al culto la chiesa in via del tutto precauzionale. Nelle prossime ore si procederà alla sanificazione dei luoghi. Il parroco ha comunicato ai cittadini di avere lieve sintomi, simili ad un raffreddore, e proprio per questo ha deciso di sottoporsi in maniera volontaria al tampone presso un laboratorio privato di Mesagne. Il test è stato effettuato ieri mattina 12 novembre. Il religioso ha spiegato che è un momento difficile per tutti, anche per lui. La sua speranza, come del resto quella di tutta la comunità, è che guarisca presto dalla Covid-19, in modo da poter riprendere le attività ordinarie in parrocchia. Nella città di Brindisi sono 311 le persone attualmente positive al Sars-CoV-2, così come comunicato dal sindaco Riccardo Rossi nella giornata di oggi 13 novembre. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password