San Pietro Vernotico (Brindisi), sono 36 le persone contagiate dal Sars-CoV-2 in città

Di un altro caso di contagio ne è venuto a conoscenza il sindaco Pasquale Rizzo, il che porterebbe a 37 il numero dei positivi in città Il più giovane ha solo un anno.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 03/11/2020 in Attualità da Federico Sanapo
Condividi su:
Federico Sanapo

Il sindaco di San Pietro Vernotico, Pasquale Rizzo, comunica che la Prefettura ha reso noti i dati degli attualmente positivi in città che ammontano a 36 unità. Di un altro caso di contagio è venuto a conoscenza lo stesso primo cittadino, il che porterebbe il numero dei casi totali nel territorio cittadino a 37. "Non ho indicazioni in merito a quanti dei casi indicati predetti sono asintomatici e quanti, di contro, manifestano problematiche differenti che hanno magari comportato un ricovero ospedaliero. Il dato certo ed inconfutabile è che il numero è in continua salita. Tutte le età sono interessate. Nessuno di noi è un supereroe, immune dal rischio, tanto da sfidare il virus che può annidarsi ovunque, su qualunque oggetto tocchiamo, entrando a contatto con bambini, ragazzi, giovani ed anziani. Ho letto nomi di persone che normalmente non frequentano circoli privati, feste, bar, incontri conviviali, associazioni: eppure hanno contratto il virus in uno di quei pochi momenti in cui sono usciti da casa. Ringraziando i cittadini per i comportamenti assunti in occasione delle ricorrenze dell'1 e 2 novembre, con uno svolgimento regolare anche, grazie, al ruolo svolto dalla locale Protezione civile e alla presenza della Polizia Locale, e nell'attesa del nuovo Dpcm che dovrebbe essere firmato in serata, Rizzo esorta, ancora una volta i cittadini a rispettare le regole minime e basilari: Restiamo a casa il più possibile, usciamo solo nei casi in cui è consigliato farlo per motivi di necessità, sia essa lavorativa o di altro genere, usiamo la mascherina fuori dalle mura domestiche, ed in casa quando vi sono estranei al nucleo familiare, laviamo spesso le mani, distanziamoci sempre di almeno un metro, se vi sono condizioni di affollamento innanzi ad attività od uffici pubblici evitiamo di sostare, evitiamo di essere parte di assembramenti“. Il sindaco Pasquale Rizzo alla luce di tutto ciò giudica "preoccupante" la situazione epidemiologica nel territorio da lui amministrato e nella provincia di Brindisi in generale.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password