Anna Betz: "Canto in difesa delle donne che hanno subito violenza"

"Non solo solo i lividi sul viso. Il dolore nell'anima rimane per sempre"

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 23/09/2020 in Attualità da Redazione 1
Condividi su:
Redazione 1

La bella e talentuosa cantante Ana Bettz esce con un nuovo singolo "Spread My Wings". Per la cantante e imprenditrice nota ai rotocalchi italiani e iternazionali la motivazione non è solo artistica: la dedica è per quelle donne che subiscono o hanno subito violenza, un modo per sensibilizzare e aiutare quelle persone in difficoltà a trovare il coraggio di denunicare e libersi dall'oppressione e dalle botte.

"Nel corso della mia vita ho visto da vicino ciò che provoca la violenza sulle donne - dichiara la Bettz a Settimanale Giallo -. Sono stata testimone dei sopprusi subiti da una cara amica e delle lacrime che ha versato prima di trovare la forza di andarsene. Non solo solo i lividi sul viso. un braccio rotto, una ferita sul corpo. Il dolore nell'anima rimane per sempre. Si tende a colpevolizzarsi e a pensare che se l'uomo che dice di amarti arriva quasi a ucciderti deve essere per forza colpa tua". 

"Solo poche donne trovano il coraggio - continua la procace cantante -. La mia canzone è dedicata a tutte quelle donne che sono riuscite a spalancare le ali e trovare la libertà ma anche quelle che purtroppo sono diventate vittime di femminicidio". Il ricavato della canzone verrà devoluto a una associazione che si occupa di assistere alle donne vittime di violenza

Anna Bettozzi, nota in tutto il mondo con il nome di Ana Bettz, dalla fine degli anni '90 è stata capace di scalare le classifiche musicali di mezzo mondo conquistando i primi posti in Regno Unito, Stati Uniti, Russia altri paesi. Ha collaborato con Peter Gabriel e duettato con Cher e Santana. 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password