A Grosseto un ragazzo è stato picchiato in spiaggia perché nero

pubblicato il 03/08/2020 in Attualità da Marica Marietti
Condividi su:
Marica Marietti

Un ragazzo di 25 anni, Mamady Dabakh Mankara, di origine senegalese e residente da 4 anni in Italia, è stato insultato e picchiato in spiaggia, davanti a tutti, da due persone che volevano allontanarlo perché di pelle nera.

L'uomo si era appena fermato con il suo telo sulla spiaggia Castiglione della Pescaia (Grosseto), quando ha ricevuto insulti razzisti dai vicini ed è stato invitato violentemente ad andare via. Subito è avvenuta l'aggressione fisica. Al ragazzo sono stati dati pugni che secondo i medici dovrebbero guarire in sette giorni. I carabinieri giunti sul posto hanno preso le generalità degli aggressori mentre Mankara ha denunciato l'accaduto e la Fondazione il Sole, la cooperativa sociale dove lavora da oltre un anno e che si occupa di ragazzi disabili a Grosseto, potrebbe costituirsi parte civile in un eventuale processo.

La vtittima ha raccontato i fatti: "Sabato siamo arrivati sulla spiaggia libera e abbiamo steso gli asciugamano sotto i gazebo che il Comune mette a disposizione di tutti. C'erano poco distanti due uomini che hanno iniziato a minacciarmi di andarmene. E mi hanno colpito. Poi volevano fare pace e mi hanno invitato a pranzo, ed è quella la cosa che mi ha offeso di più"

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password