Crolla un tetto in provincia di Varese, perdono la vita una donna e due figli

pubblicato il 25/06/2020 in Attualità
Condividi su:

Ad Albizzate, provincia di Varese, ieri pomeriggio è crollato il cornicione di un ex fabbricato industriale provocando la morte di una donna insieme a due bambini rispettivamente di 15 mesi e 5 anni, suoi figli. La scena è avvenuta davanti a un terzo figlio, maggiore, di 9 anni che si è salvato trovandosi dal lato opposto della strada.

I soccorsi sono stati immediati ma per la donna, Fouzia Taoufig, di 38 anni e il bimbo di 5 anni non c’è stato nulla da fare. La bimba di 15 mesi è stata trasportata in eliambulanza in gravi condizioni ma è deceduta poco dopo. La scena che hanno trovato i soccorritori è stata terribile. In via Marconi si è staccato un lungo cornicione che ha trascinato con sé una porzione della fronte dell’edificio che ospitava un’azienda tessile. Sono precipitati circa 73 metri di cemento e mattoni, causando un boato simile a un’esplosione.

Una dipendente del supermercato di fronte l’edificio ha assistito alla scena e ha rassicurato l’altro figlio, sopravvissuto. “piangeva e voleva la mamma, io ho cercato di calmarlo” racconta, "L'ho portato nel supermercato finché non è arrivato il papà, che era al lavoro".

Nell’incidente è rimasta ferita anche un’altra donna, di 42 anni, che si trova in ospedale a Gallarate ma fuori pericolo di vita.

La procura di Busto Arsizio ha aperto un’inchiesta per omicidio e disastro colposo a carico di ignoti, almeno per il momento. Gli investigatori dovranno stabilire le cause del crollo che, secondo primi accertamenti pare essere legato a un cedimento strutturale dell’edificio di archeologia industriale che oggi ospita un complesso commerciale. I carabinieri del Reparto operativo di Varese con la squadra rilievi e una squadra Urban Search and Rescue (Usar), con l’aiuto di cani cerca persona, hanno scavato nelle macerie per scongiurare la presenza di eventuali altre persone. Attualmente l’area è isolata, gli edifici sono stati messi in sicurezza e i negozi sono stati chiusi.

Cordoglio anche dalla politica nazionale ma soprattutto dal sindaco di Albizzate, Mirko Zozzo, che ha un’attività nello stesso edificio del crollo.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password