Valeria Fedeli (Pd) contro Report. Tiramani (Lega): "Evidenza di crisi fra Dem e grillini in maggioranza"

I Dem attaccano per la prima volta la trasmissione di Rai3 e chiedono spiegazioni all'Ad Salini, mettendo in imbarazzo il M5s

pubblicato il 10/06/2020 in Attualità da Marco Zonetti
Condividi su:
Marco Zonetti

Dopo la puntata di Report di lunedì scorso, nella quale compariva l'inchiesta dal titolo Svendopoli riguardo alle compravendite di immobili di pregio e storici nel Comune di Firenze amministrato dal sindaco Pd Dario Nardella, i dem sono insorti e la Capogruppo in Vigilanza Rai Valeria Fedeli ha chiesto in sede di Commissione spiegazioni all'Amministratore Delegato del Servizio Pubblico Radiotelevisivo Fabrizio Salini (in quota M5s). L'On. Fedeli, per la precisione, ha domandato alla Rai "come pensa di garantire il diritto di replica al Comune di Firenze pesantemente attaccato dallo storico d'arte Montanari e la cui versione, benché raccolta attraverso le risposte alle domande inoltrate per mail dalla redazione, non è stata inserita nel servizio". 

Una richiesta che ha fatto drizzare le antenne al deputato Paolo Tiramani della Lega, che ha subito ribattuto: “Se anche Valeria Fedeli, capogruppo del Partito Democratico in commissione di vigilanza Rai, ha mosso delle critiche nei confronti della qualità e della correttezza giornalistica del programma Report, significa che le critiche più volte sollevate dalla Lega sono assolutamente fondate e che c’è una palese assenza di deontologia alla base della trasmissione".

Ma l'On. Tiramani soffia sulle fiamme dei già turbati rapporti fra Pd e M5s e rincara: "Non solo, le osservazioni della Fedeli non fanno altro che confermare l’esistenza di un problema di carattere politico tra le due forze che compongono l’attuale maggioranza. Come reagiranno i M5S alla richiesta del Pd di ricevere spiegazioni direttamente dall’amministratore delegato Fabrizio Salini?”. Nell'inaudito caso del Pd che attacca Report, trasmissione che i dem hanno sempre difeso a spada tratta da critiche, attacchi, ingerenze della politica, così risponde Sigfrido Ranucci, conduttore della trasmissione, alle richieste dell'On. Fedeli. "Il diritto di replica all'amministrazione comunale di Firenze è stato dato. E' visibile sul sito. Ed è stato anche inserito nella replica che andrà in onda sabato". 

E ancora: "Non abbiamo fatto in tempo a inserire le riposte nella puntata dell'8 giugno scorso, sebbene siano arrivate nei tempi di stabiliti, per problemi tecnici legati alla lavorazione di una puntata particolarmente lunga. I fatti raccontati sono veri e tutti documentati. Sono stati denunciati per amore di una città come Firenze che viene considerata un bene nazionale. E credo che l'intento con cui è stata fatta l'interrogazione parlamentare coincida con l'interesse di Report di denunciare una perdita del patrimonio pubblico. Le fonti intervistate sono tutte autorevoli, a partire dagli storici dell'arte per finire con le associazioni dei cittadini. L'interrogazione probabilmente è nata prima che il diritto di replica fosse stato dato all'amministrazione di Firenze sia sul sito che nella replica. Report cerca sempre il contraddittorio perché ne ha fatto sempre la forza della trasmissione".

Frattanto, attendiamo la reazione dei grillini alla richiesta di delucidazioni che la loro alleata l'On. Fedeli ha rivolto all'Ad Rai, di cui essi sono i danti causa. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password