Sardegna, emergenza Coronavirus: "A Pasquetta chiusi tutti gli esercizi alimentari"

Il Governatore Solinas recepisce la richiesta dell'Assessore Chessa: "A tutela del'encomiabile impegno dei lavoratori"

pubblicato il 08/04/2020 in Attualità da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

“Con la presente condivido la proposta espressa dai rappresentanti di categoria relativa alla chiusura al pubblico degli esercizi commerciali per il giorno di Pasquetta”. Così l’Assessore al Turismo, Artigianato e Commercio Gianni Chessa, nel comunicato stampa del 7 aprile 2020.

“La mia attenzione in tal senso è rivolta – evidenzia Chessa - a tutti quei lavoratori che operando nelle imprese artigianali e commerciali, giornalmente, attraverso il proprio encomiabile impegno, garantiscono i servizi essenziali alla popolazione.

In virtù delle ulteriori misure restrittive urgenti di contrasto e prevenzione alla diffusione epidemiologica da Covid 19, emanate lo scorso 4 aprile, ho chiesto al Presidente della Regione di intervenire attraverso un’integrazione al fine di garantire la chiusura di tutti i centri commerciali nonché i negozi di generi alimentari dalla piccola alla grande distribuzione, anche per il lunedì dell’Angelo.

L’immediatezza di tale intervento risulterebbe fondamentale al fine di consentire a tutti i cittadini di organizzarsi nel miglior modo possibile, in previsione di quelli che sarebbero due giorni di chiusura consecutiva”.

L'augurio di Chessa

"Nel ringraziare ancora una volta tutti gli operatori per il lavoro che stanno svolgendo in questo difficile momento, colgo l’occasione per porgere gli auguri di una serena Pasqua a tutti voi e ai vostri familiari”.

Invito immediatamente raccolto dal Governatore Solinas, che con l’ordinanza numero 18 del 7 Aprile 2020

“Fatte salvo le farmacie e le parafarmacie, è vietata l’apertura nella giornata di lunedì 13 aprile 2020 (Pasquetta) degli esercizi commerciali di qualsiasi dimensione per la vendita di generi alimentari esentate dalla sospensione disposta con l’articolo 1 del DCPM (11/03/2020) compresi gli esercizi minori interni ai centri commerciali, fermo restando le altre restrizioni già disposte e in essere col medesimo DCPM”.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password