Prospettive Italia agli Europei 2020: l’analisi del girone

pubblicato il 10/02/2020 in Attualità
Condividi su:
Foto tratta da gazzetta.it

In estate tutti gli appassionati di calcio hanno la possibilità di vivere un appuntamento di altissimo livello, ovvero gli Europei 2020. A differenza degli ultimi Mondiali, ci saranno anche gli azzurri, che sono stati estratti nel gruppo A, dove dovranno vedersela con avversari non impossibile, ma comunque ostici, come Turchia, Svizzera e Galles.

Gli appassionati di scommesse sono ovviamente già in fermento e hanno cominciato già a piazzare delle puntate sul web sui possibili protagonisti dei prossimi Europei. Sulle varie piattaforme d’azzardo online, infatti, è davvero facilissimo piazzare una puntata, così come è notevolmente semplice giocare a blackjack online NetBet. Nel corso degli ultimi anni, il blackjack è tornato all’attenzione di tutti gli appassionati di gambling: merito, senz’altro, del fatto di offrire delle partite che durano veramente pochissimo, sono divertenti e si possono giocare anche in modalità Live. Inoltre, la diffusione di smartphone e tablet per giocare a blackjack online rende tutto più semplice.

Italia inserita nel gruppo A, un sorteggio favorevole?

Dando un’occhiata agli altri gironi, si può facilmente intuire come il sorteggio di Bucarest, in fondo, è andato anche piuttosto bene agli azzurri che saranno guidati in panchina da parte di Roberto Mancini. Alcuni gironi non sono ancora completi, però, dal momento che ci saranno ancora gli spareggi, da cui usciranno le ultime quattro squadre che verranno inserite nei gruppi già formati.

Non è una situazione che si riferisce al girone dell’Italia, visto che gli azzurri conoscono già tutte e tre le avversarie che dovranno affrontare. La prima gara verrà giocata allo Stadio Olimpico: sarà la sfida inaugurale del torneo continentale e si terrà il prossimo 12 giugno 2020 contro la Turchia.

Uno dei vantaggi su cui poteva contare la banda di Mancini è certamente quello di essere stata inserita in prima fascia, grazie ad un percorso intonso nelle qualificazioni. Non solo, visto che l’Italia è uno dei Paesi ospitanti, era già a conoscenza di essere inserita nel gruppo A e, di conseguenza, di poter disputare tutte le partite del girone A allo stadio Olimpico di Roma.

Dicevamo come, dando un’occhiata al tabellone, il girone dell’Italia non sia poi uno dei più difficili. Il gruppo F sarà senz’altro quello più spettacolare, dato che comprende Portogallo, Francia e Germania, più un’altra squadra che si conoscerà dopo gli spareggi, tra Bulgaria, Islanda, Ungheria o Romania.

Il pensiero di Roberto Mancini e le indicazioni sui convocati

Anche le parole di Roberto Mancini, subito dopo il sorteggio, sono state molto importanti per capire quali possano essere le prospettive per gli azzurri nel massimo torneo continentale. L’ex allenatore dell’Inter, infatti, ha messo in evidenza come, nonostante tutto quello che si potrebbe pensare, il gruppo A sarà piuttosto equilibrato.

È ovvio che l’Italia potrebbe partire con i pronostici a favore sulla carta, ma poi bisogna scendere in campo e dimostrare il proprio lavoro. Inoltre, è meglio non sottovalutare Svizzera, Galles e Turchia, dal momento che sono compagini che giocano un buon calcio, anche se il fatto di giocare tutte le partite del girone in uno stadio amico e con un tifo, si spera il più caloroso possibile, a favore potrebbe fare la differenza per gli azzurri.

È chiaro che per poter arrivare fino in finale a Londra, perché questo deve essere l’obiettivo dell’Italia, c’è da non prendere sotto gamba i primi impegni e crescere già dalle prime gare. Come ha evidenziato Mancini, l’Italia ha sempre il dovere di vincere, anche nei casi in cui non parte con i favori del pronostico.

In questo senso, sarà importante capire quali saranno i calciatori che faranno parte della spedizione azzurra in vista degli Europei 2020. Senza ombra di dubbio, la seconda parte di stagione in Serie A darà indicazioni importanti a Mancini. Le scelte saranno un po’ più chiare anche in vista delle amichevoli di lusso contro Germania e Inghilterra: in quei casi si comincerà a capire quale sarà l’ossatura della squadra che Mancini ha in mente per affrontare gli Europei.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password