Terra dei fuochi, dagli scavi amianto e copertoni

Mercoledì prossimo mamme e don Patriciello da Napolitano

pubblicato il 20/01/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Amianto, cemento e vecchi copertoni. È quanto emerso dagli ultimi scavi a Villa di Briano, in provincia di Caserta. Le operazioni stanno andando avanti senza sosta alla ricerca dei fusti tossici indicati dai pentiti del clan dei Casalesi. Al lavoro su commissione della Dda di Napoli c'è la task force composta dai carabinieri di Mondragone e uomini della Forestale di Napoli.

Per ora i rifiuti che stanno venendo alla luce sono soprattutto scarti edili. Amianto e centinaia di copertoni sono stati ritrovati all'interno di una buca scavata al confine con Casal di Principe. 

L'INVITO DEL PRESIDENTE - È il parroco di Caivano, don Patriciello, su Facebook a dare notizia dell'invito arrivato da Giorgio Napolitano: «Siamo stati invitati, le mamme delle cartoline e io al Quirinale, mercoledì. Ancora una volta porteremo al Presidente della Repubblica la sofferenza della nostra terra e il dolore e la speranza della nostra gente. Un altro piccolo passo avanti è stato fatto».
Con Patriciello a Roma andranno le 11 mamme raffigurate sulla cartoline più altre due donne della zona. «Noi vogliamo rappresentare al nostro Presidente - spiega don Maurizio Patriciello - il dolore di questa terra che non vuole arrendersi. Siamo contenti del recente decreto che però in qualche aspetto può essere ancora migliorato».

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password