Omicidio a Dublino - "L'ho ucciso e ho mangiato il suo cuore"

L'italiano arrestato in Irlanda confessa il crimine

pubblicato il 13/01/2014 in Attualità da redazione
Condividi su:
redazione

Un italiano di 34 anni, originario di Palermo ma da più di due anni in Irlanda per lavoro, è stato arrestato a Dublino. Saverio Bellante è accusato dell'omicidio di Thomas O'Gorman, trovato senza vita nella sua abitazione. Le prime informazioni sull'assassinio sono agghiaccianti: alla vittima sarebbe stato asportato un polmone. L'accoltellamento è avvenuto al termine di una partita a scacchi. Il reo confesso: "Ho mangiato il suo cuore".

Irlanda, italiano arrestato: "L'ho ucciso e ho mangiato il suo cuore"
Dall'autopsia risulta che l'organo fosse intatto ma che invece dal corpo di O'Gorman mancasse un polmone. La polizia non conferma quanto trapelato: "Dettagli troppo macabri per essere divulgati", dichiara un investigatore.

A chiamare le forze dell'ordine sarebbe stato lo stesso Bellante, trovato poi dagli agenti sul luogo del delitto e arrestato. Stando a quanto riporta la stampa irlandese, l'italiano e l'irlandese dividevano da diversi mesi lo stesso appartamento. Bellante ormai da qualche anno vive a Dublino, dove lavora per un'azienda farmaceutica.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password