Sciacalli a Genova, furti nelle case degli sfollati del Ponte Morandi

pubblicato il 11/05/2019 in Attualità da redazione
Condividi su:
redazione

Sciacalli nella tragedia del ponte Morandi a Genova: denunciati furti nelle case degli sfollati ed è stata la stessa struttura commissariale per la ricostruzione del viadotto a segnalare gli episodi.

Diverse efferazioni sono avvenute in alcune abitazioni e cantine nei palazzi sotto il moncone est, in un'area definita "zona nera". A rivelare l'iniziativa della struttura commissariale è stata la Repubblica ed ha trovato conferma in fonti vicine al sindaco commissario Marco Bucci.

I tecnici di Ireos, una delle aziende impegnate nella demolizione del viadotto e nella bonifica degli edifici, nei mesi scorsi, avevano trovato segni di effrazioni e avevano avvertito la struttura commissariale. Della vicenda era stata informata anche la protezione civile ma, a quanto risulta, non gli ex proprietari ed ex inquilini delle abitazioni.

Il comitato degli sfollati, intanto, ha segnalato alle forze dell'ordine una trentina di furti e non è escluso che qualcuno possa denunciare la struttura commissariale per non aver vigilato a sufficienza.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza