Tasse in aumento, borse di studio in calo. Fuga di iscritti dalle università italiane

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 20/04/2019 in Attualità da costel pezzetta
Condividi su:
costel pezzetta

Il report dell’associazione studentesca Link: in dieci anni crescono gli studenti negli atenei del Nord, ma crollano al Centro e al Sud

DOSSIER

Recita la Costituzione: «I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi». Ma tra le tasse universitarie che salgono, affitti sempre più salati e l’anomalia tutta italiana degli «idonei non beneficiari» studiare è diventato un lusso per pochi. A pagare il prezzo più alto sono studenti e studentesse del Mezzogiorno, costretti a rinunciare all’università. Nell’anno accademico 2008/2009 gli iscritti erano 1.659.764, nel 2017/2018 1.428.39..

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password