Tav, Ue: 'L'Italia chiarisca sull'analisi costi-benefici'

Conte: “Decisione politica nelle prossime settimane”

pubblicato il 13/02/2019 in Attualità da Redazione
Condividi su:
Redazione

"Stiamo ancora analizzando" l'analisi costi-benefici ricevuta la scorsa settimana, e "chiederemo alcuni chiarimenti alle autorità italiane". Lo ha affermato il portavoce della commissaria Ue ai trasporti, Violeta Bulc, ricordando che "non c'è una scadenza fissata" imminente sullo stop ai fondi Ue "ma certo più passa il tempo e accumuliamo ritardi, più i rischi aumentano".

"Sappiamo che c'è una certa programmazione e una scadenza per l'accordo di finanziamento ed è vero che stiamo accumulando un certo ritardo" con la "sospensione di appalti pubblici importanti" sulla Tav, per questo Bruxelles sta "monitorando la situazione da vicino". E, "a seconda dell'evoluzione delle prossime settimane dovremo vedere se saranno realmente programmati cambiamenti all'accordo di finanziamento" e se saranno quindi "necessarie" modifiche "al livello di finanziamento Ue", ha spiegato il portavoce della Commissione Ue.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte annuncia per le prossime settimane una "decisione politica complessiva" da parte del governo. Il presidente del Consiglio assicura che l'esecutivo, a partire dal documento presentato, imboccherà la strada "che non sarà condizionata da posizioni preconcette, ma mirata a realizzare l'interesse generale”.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza