Passioni da “supereroi”: la musica di Erica Loiacono

La rubrica delle persone comuni

pubblicato il 11/07/2016 in Attualità da Chiara pirani
Condividi su:
Chiara pirani

Erica e il suo violino. Una vita in simbiosi perfetta.

Un'armonia eccezionale li contraddistingue, li accompagna, dalla prima all'ultima nota.

Il violino è...la sua musica.

“È qualcosa che libera l'anima, qualcosa di talmente potente da essere in grado di trasformare le note in emozioni: la musica è un linguaggio universale, è ciò che non riesco a esprimere a parole, è libertà.”

La musica è...una passione che nasce e cresce, con lei e per lei.

“Ho iniziato per puro caso all'età di 10 anni. Quando ho preso per la prima volta in mano lo strumento ho sentito un brivido dietro la schiena. La gioia mi ha travolta.”

La musica è...scegliersi.

Ho capito che non ero stata solo io a scegliere il violino: mi aveva scelta esso stesso.”

La musica è...emozione nel silenzio.

“Di solito, mi piace suonare di sera, quando tutto è immerso nella quiete più profonda.”

La musica è...la soddisfazione più grande.

“Sono entrata in conservatorio l'anno scorso al primo anno accademico. Ho avuto modo di collaborare con musicisti professionisti in varie orchestre.

Queste esperienze hanno permesso di formarmi didatticamente, non solo sul repertorio violinistico, ma anche su quello orchestrale.”

 

Difficile riassumere queste mille e più sfumature della musica in una sola parola.

Erica, dopo averci riflettuto un po' su, non ha dubbi.

“Brividi. Quelli della prima volta, quelli di sempre.”

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password