Passioni da “supereroi”: Arianna D'Angelo, tra chitarra e voce

La rubrica delle persone comuni

pubblicato il 04/08/2016 in Attualità da Chiara pirani
Condividi su:
Chiara pirani

Faccia a faccia con Arianna, che sfodera due armi straordinarie, due assi nella manica che ormai sono parte integrante di sé.

Un talento scoperto prestissimo, una passione che si trasforma, piano piano, in qualcosa di più.

“Ho iniziato a studiare canto quando avevo 15 anni, ma cantavo da quando ne avevo circa 5: è sempre stata la mia passione, una passione davvero grande.”

Ma la voce, da sola, non le basta più. Sa di poter cominciare a fare affidamento su una fedele compagna, che rende ancora più speciale tutto ciò che fa.

Un valore aggiunto al suo talento.

 

A 10 anni ho iniziato a suonare la chitarra.”

 

Arianna ci racconta, sorridendo, che, in mancanza di uno strumento “vero”, ha cominciato a mettere a frutto il suo talento utilizzando la chitarra per fare la pasta!

 

“Poi mio padre mi ha regalato uno strumento vero e proprio e, quando ho iniziato a studiare, il mio insegnante mi ha detto: "puoi provare a cantare se vuoi".”

 

Ed ecco che, quasi per caso, questa frase la porta a fare una scoperta eccezionale, una di quelle che ti segna per sempre, che ti pone su un sentiero definito, che ti mette sulla strada giusta, quella strada su cui sai di non poter fallire.

 

“Quando ho iniziato a cantare accompagnata dalla chitarra, ho capito che per me la musica non era solo questo, non era solo una passione, ma il centro della mia vita.”

 

Unica. Una passione che non può passare inosservata.

Arianna la mette in tutto ciò che fa, in ogni suo gesto, in ogni istante della sua vita: la musica è sempre lì, sempre pronta a darle tutte le soddisfazioni e le emozioni che merita.

“Mi sono promessa di fare, ogni giorno, l'impossibile per portare avanti la musica e spero con tutto il cuore di praticarla come unico lavoro, anche se questo significa sacrificarmi e lottare contro tutto e tutti. Sia oggi sia nel futuro la musica sarà al primo posto!”

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password