Gelateria Gianni tra le 10 migliori gelaterie d'Italia

Lo dice il concorso estivo del Gastronauta

pubblicato il 25/10/2016 in Attualità da Chiara pirani
Condividi su:
Chiara pirani

Gelateria Gianni tra le 10 migliori gelaterie d'Italia.
Ci sarà un motivo se chiunque mette piede in questo paradiso, anche il cliente più scettico o incredulo, ne esce con gli occhi che brillano e con il palato che ringrazia.

Sì, un motivo c'è.
Gianni e suo figlio Matteo, insieme ad un fantastico staff (la loro famiglia!), regalano da una vita, ai cittadini bolognesi e a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerli, un gioiello freddo dai mille sapori.

E allora, tra i tantissimi che già fanno bella mostra di sé sugli scaffali di Via Montegrappa, c'è un altro trofeo che si aggiunge alla collezione.
Un riconoscimento, ritirato proprio ieri ad Alessandria, che li omaggia di un titolo davvero straordinario: Gelateria Gianni è tra le 10 migliori gelaterie d'Italia.

Il concorso è stato indetto quest'estate dal Gastronauta e, tra più di 600 gelaterie, i nostri eroi hanno dimostrato di avere una marcia in più.

"Sapere di essere stati votati dai clienti che ci apprezzano da una vita ci rende ancora più felici e orgogliosi di questo riconoscimento.", dice Matteo De Simoni, Ambasciatore del gelato italiano e Vice Presidente dell'Associazione Italiana Gelatieri, nonché figlio del maestro Gianni.

Bene, in casi come questo, anche tutte le parole del mondo risultano troppo poche per esprimere cosa sia effettivamente il gelato di Gianni...e allora proviamo ad usarne una sola.

"Come si possono riassumere le mille e più sfaccettature del gelato in una sola parola?"
Un altro pilastro portante della gelateria, Davide De Simoni, figlio del maestro, rispose alla domanda qualche tempo fa, quasi senza esitazione.

STUPEFACENTE.
Sì, questa è assolutamente la parola che lo definisce al meglio.
Il gelato di Gelateria Gianni è STUPEFACENTE, stupefacente come il premio appena ricevuto, stupefacente come la squadra-famiglia che dimostra ogni giorno, con passione e dedizione, di meritarne altri mille.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password