Corteo anti G7 a Torino, scontri tra manifestanti e forze dell'ordine

Fermato un dimostrante, nella notte lanciate uova e rovesciati cassonetti

pubblicato il 29/09/2017 in Attualità da Redazione
Condividi su:
Redazione
Foto tratta da quotidiano.net

Scontri tra manifestanti e forze dell'ordine durante il corteo studentesco anti G7 a Torino. Durante la manifestazione, i dimostranti hanno tentato di raggiungere l'albergo delle delegazioni internazionali che partecipano al summit, sito in piazza Carlina, con la polizia che ha risposto con manganellate e una carica di alleggerimento. Un manifestante, un torinese minorenne, è stato fermato dagli agenti. Dopo una lunga trattativa con la polizia, che ha schierato il reparto mobile in assetto antisommossa, il corteo ha fatto dietrofront.

"Noi giganti, voi sette nani" è lo slogan di apertura del corteo degli studenti. La manifestazione è partita intorno alle 10 dalla stazione di Porta Susa per dirigersi in Porta Nuova, dove si sono raggruppati gli attivisti No Tav provenienti dalla val di Susa per protestare contro il G7. Numerosi gli slogan lanciati contro la Polizia e il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, che oggi presiede il summit sul lavoro alla Reggia di Venaria, in quello che è l'ultimo appuntamento della Innovation Week Italian.

Nella notte, sono stati rovesciati cassonetti e lanciate uova durante la Street Parade, il primo dei cortei di protesta contro il G7 organizzati a Torino. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password