Conclusa la settimana della Moda di Milano

Tra le sfilate più amate, quella di Versace, per i 20 anni della morte del fondatore

pubblicato il 25/09/2017 in Attualità da Samantha Ciancaglini
Condividi su:
Samantha Ciancaglini

Si è conclusa la Milano Fashion Week, la settimana dedicata alla presentazione delle collezioni delle più grandi maison italiane. 

Iniziata il 20 e anticipata dalle due a New York e Londra, è stata segnata da un'agenda fitta di appuntamenti, tra sfilate ed eventi. Gli eventi più cool e amati sono stati i 30 anni della rivista Elle e l'evento di Vogue, il primo senza Franca Sozzani, che ha inaugurato la nuova direzione con Emanuele Farneti.

Nuovi volti tra gli stilisti, cambi e salti di qualità, come i coniugi Lucie e Luke Meier per Jil Sander e Paul Surridge per Roberto Cavalli.

Le sfilate più amate sono sempre loro, quelle di Dolce & Gabbana, stavolta con tre sfilate, tra cui quella ispirata al mondo delle carte da gioco, chiamata "Regina di Cuori". Immancabile Moschino con le sue collezioni infiorate e le donne "combattive" di Prada, con gonne a sigaretta, scarpe basse e camicie scollate.

La più parlata, la più cliccata e la più twittata è stata la sfilata di Versace: per festeggiare i 20 anni della morte del fratello e fondatore della Maison, Donatella ha riproposto icone ideate da Gianni, come la giacca a doppio petto o le stampe pop. La collezione omaggio è stata accompagnata dalla voce della sorella che, in inglese, raccontava i 20 anni trascorsi, dove si descrive come Gianni sia stato in grado di emancipare lo stile femminile. La sfilata si è conclusa con un ultimo omaggio delle top model degli anni '90, diventate celelbri proprio con Gianni Versace: parliamo di loro, delle statuarie, sempre bellissime, Cindy Crawford, Naomi Campbell, Claudia Schiffer, Helena Christensen e Carla Bruni. Tutte in lamè d'oro, hanno concluso la sfilata come delle dee greche, accompagnate dal saluto di Donatella Versace. Immancabile il sottofondo, con "Freedoom", di George Micheal.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password