Barcellona, ucciso l'autore della strage terrorista

Younes Abouyaaqoub è stato abbattuto dalla polizia catalana. Il bilancio definitivo è di 15 vittime

pubblicato il 21/08/2017 in Attualità da Nicola Di Santo
Condividi su:
Nicola Di Santo

L'autore della strage di Barcellona è stato ucciso dalle Mossos d'Esquadra a Subirats, in Catalogna. Younes Abouyaaqoub, 22enne marocchino, è stato abbattuto dalla polizia mentre indossava una sospetta cintura esplosiva e urlava «Allahu Akbar». L'uomo era accusato di essere l'autista del furgone che la settimana scorsa aveva seminato morte e terrore sulla Rambla, provocando 15 morti e 134 feriti.

Il quotidiano El Pais stamani aveva pubblicato tre foto di Abouyaaqoub, nelle quali si vedeva il jihadista allontanarsi a piedi dal luogo dell'attentato con indosso degli occhiali da sole attraverso il mercato de La Boqueria, non molto distante dal punto dove il furgone della strage si è schiantato contro un'edicola dopo avere travolto la folla. 

Il bilancio ufficiale delle vittime degli attentati jihadisti di Barcellona e Cambrils la settimana scorsa è di 15 morti. Lo ha detto il ministro degli Interni catalano, Joaquim Font. Tutte le vittime sono state identificate ufficialmente. Si tratta di sette donne e otto uomini. Sei morti sono cittadini spagnoli, tre italiani, due portoghesi, uno belga, uno statunitense, uno canadese e uno con doppia nazionalità australiana e britannica, il piccolo Julian Cadman.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password