Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sospensione a divinis per il parroco che organizzava orge

Il vescovo di Padova Mons. Cipolla apre la procedura

Condividi su:

Padova: il vescovo Mons. Cipolla apre una procedura di sospensione a divinis per il parroco accusato di aver dato vita a orge in canonica.

“Non sono provocate dal clamore mediatico, ma da indagini dirette e dalla constatazione che questi fatti lo rendono non idoneo a esercitare la sua professione.” Sono queste le parole del Mons. Cipolla, dopo gli accadimenti che hanno coinvolto il parroco don Andrea Contin.

Accusato dall’amante di favoreggiamento alla prostituzione e di violenza sessuale, la 49enne rincara la dose accusandolo di organizzare orge anche con altri preti della zona.

La reazione del Mons. Cipolla è la procedura di sospensione a divinis del parroco, in attesa di approfondire questioni che potranno portare alla sua dimissione dalla vita clericale.
"Sono incredulo e sofferente ma sto agendo perché anche se alla fine di questa vicenda non ci fosse rilevanza penale, canonicamente siamo in dovere di prendere dei provvedimenti disciplinari. Le conclusioni a cui sono arrivato mi fanno soffrire ma sono necessarie.” Questo il commento del Vescovo.

Condividi su:

Seguici su Facebook