Giovane migrante ritrova la mamma dopo 8 anni

La donna era partita dal Camerun 8 anni ed aveva perso le tracce del figlio. La polizia ha avviato la pratica per il ricongiungimento

pubblicato il 27/01/2017 in Attualità da Tino Colacillo
Condividi su:
Tino Colacillo

Tra le tante notizie drammatiche che arrivano dal mondo dei migranti, ogni tanto c'è anche qualche storia a lieto fine. 

Otto anni fa la mamma di Papì, un ragazzo di 15 anni, era partita dal Camerun lasciando la famiglia nel suo paese d'origine per chiedere asilo politico in Italia. Da allora la donna, che ora vive a Milano, non aveva più avuto notizie del figlio e viceversa. Nell'ottobre scorso Papì era sbarcato a Lampedusa, anche lui in cerca di una vita migliore e senza sapere che la madre fosse nel nostro paese. A dicembre il ragazzo era arrivato in salento assieme a centinaia di altri migranti ospitati dalla Caritas. 

Il caso ha voluto che un connazionale della madre fosse venuto a conoscenza del fatto che Papì era arrivato in Italia via mare mettendo, così, in moto la macchina delle ricerche. La donna si era rivolta alla Polizia per avere notizie del figlio e dopo diverse ricerche su tutto il territorio nazionale la questura di Bergamo ha rintracciato Papì in Puglia e ha avviato la procedura per consentire il trasferimento del ragazzo in Lombardia e ricongiungersi alla madre. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password