Allerta meteo: rischio valanghe, pioggia e neve nel centro Italia

Scattato il pericolo valanghe, specialmente su quelle abruzzesi dove - in una scala da 1 a 5, si attesta a 4

pubblicato il 19/01/2017 in Attualità
Condividi su:

Nel Centro Italia continua a nevicare fino a bassa quota, mediamente oltre i 400/500 metri, interessando in particolar modo il settore centro-orientale dell'ABruzzo , mentre sulla  costa abruzzese è la pioggia a creare ulteriori disagi dopo lo straripamento del fiume Pescara.

Sulle montagne  abruzzesi si temono valanghe, dove il manto nevoso potrebbe subire scivolamenti verso valle sia per gli ingenti accumuli di neve fresca, sia per un'ulteriore instabilizzazione a causa dei movimenti sismici.

Abruzzo ancora martoriato  con piogge e rovesci diffusi, abbondanti al mattino sulle coste centro-settentrionali (anche temporaleschi) e sulle rispettive zone interne, con nevicate abbondanti sulla zona del Gran Sasso. Fenomeni inizialmente meno intensi sul resto della regione, specie sui confini con il Lazio, ma in intensificazione entro sera sul Chietino. Limite neve sui 300/500 metri.

Nelle Marche nella mattina maltempo con piogge e nevicate oltre i 400 metri ma nelpomeriggio attese della attenuazioni e schiarite.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password